martedì 19 novembre 2019

25 Novembre - Condivisione dei saperi “Nutrire il corpo: l'esempio della cucina vegana" laboratorio con Sara Buzzolan


Continuano gli appuntamenti all'Eremo di Santa Maria del Cengio che ci aiutano a riflettere sul tema del nutrimento.
Lunedì 25 novembre la "Condivisione dei saperi" sarà condotta da Sara Buzzolan con un laboratorio sulla cucina vegana.

La serata è pensata come una “riflessione operativa" che prevede di cucinare insieme alcuni piatti che ci permetteranno di avvicinarci a questo stile di alimentazione e di vita. Sara vuole condividere il suo pensiero che ritiene la cucina vegana sana e rispettosa di tutti gli esseri, ma anche saporita e veloce da preparare.

Questi sono i cibi che prepareremo e gusteremo insieme:
- Muffin salati con carote e semi di girasole
- Hummus di barbabietola e ceci
- Carote saltate con curcuma
- Gnocchi di zucca con crema di anacardi
- Gelato alla banana

Dato che il laboratorio prevede di cenare insieme sarà anticipato rispetto alle altre serate alle ore 19.00.
E' obbligatoria l'iscrizione perché verranno acquistati gli ingredienti a seconda del numero dei partecipanti, conferma la tua presenza entro il 21 novembre scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo di € 5,00 per l'acquisto del materiale.

Sara Buzzolan è amante degli animali e della natura, a 12 anni è diventata vegetariana, per passare poi al veganesimo.
“Questo tipo di cucina mi dà la possibilità di esprimere la mia fantasia in profumi, colori e sapori; cucino per piacere e per condividere”.

Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è"; la tessera è valida dal 01 settembre al 31 agosto di ogni anno, rinnovala appena possibile.
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione.

lunedì 18 novembre 2019

21 novembre - “Spazio creatività: nutrirsi attraverso lo scrivere” laboratorio con M.Nicoletta Simeone


“Con la mancanza di parole c’è una mancanza di ponti nelle relazioni”

Ti invitiamo ad un laboratorio sulla scrittura con M.Nicoletta Simeone giovedì 21 Novembre alle ore 20:45 all'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina.

Le parole rinchiuse dentro di noi a volte non sanno trovare la strada per uscire. Questo ci mette in difficoltà nelle relazioni con gli altri. Una relazione è fatta anche di silenzi, ma per arrivare al silenzio è necessario instaurare un ponte con la parola.
Scrivere è un modo per permettere alle parole di venire fuori, ci aiuta a migliorare la nostra comunicazione dandoci la capacità di raccontare chi siamo, di renderci visibili, di dare valore, dignità ed onore a ciò che abbiamo dentro, trovando le parole giuste per dirlo.

M. Nicoletta Simeone conduce da anni percorsi di ricerca personale volti a favorire la conoscenza di se stessi attraverso un particolare metodo che applica la storia dell'arte e l'archeologia alla relazione d'aiuto e che accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovarsi.
Ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova. In seguito, a causa di alcune vicende personali, ha studiato massaggio in diverse scuole e approfondito il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia.
Ha frequentato la scuola di Counseling "Sentieri formativi" presso il Centro Camilliano di Formazione a Verona ottenendo il diploma di counselor professionale.
In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ insegnante presso la scuola secondaria e da alcuni anni ha fondato l'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na.

Giovedì 21 Novembre ore 20:45
Eremo di Santa Maria del Cengio Isola Vicentina

giovedì 14 novembre 2019

20 Novembre - "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con Paolo Fiorenzato ed Elisa Sperotto


Ti invitiamo alla meditazione di mercoledì 20 Novembre alle 20.45, che in questi mesi invernali torna all'eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina

Paolo ed Elisa si sono incontrati all'eremo e dalle loro esperienze in ambito musicale e spirituale è nato il progetto di meditazione “Il risveglio del nome divino che è in noi”: un momento di ascolto e di preghiera, un percorso fatto di suoni, canti e mantra che aiuta a riscoprire e rafforzare dentro di noi la consapevolezza che il Divino ci abita. Campane tibetane e di cristallo, tamburo sciamanico, percussioni, chitarra, canti e voci, lingue antiche e lontane portano ad una dimensione di rilassamento e armonizzazione con il suono dell'Universo. Un universo in cui tutto è vibrazione. 

Paolo Fiorenzato ha iniziato il suo viaggio nei suoni di purificazione con il monaco Thonla Sonan facendo l’esperienza viva nelle radici di questa cultura Tibetana/Nepalese. Ha continuato poi la formazione completa con Albert Rabenstein del centro di terapia del suono e studi armonici di Buenos Aires in Argentina, dove oltre a provare la potenza dell’evoluzione di questi strumenti antichi, ha studiato cos'è il suono e come noi ci relazioniamo. Da molto tempo fa esperienza e sperimentazione personale conducendo momenti di meditazione di gruppo e sedute individuali. 

Elisa Sperotto adora cantare, passione che la accompagna fin dall'infanzia. Durante il suo percorso di studi scopre l'importanza di un approccio alla voce incentrato sul corpo e sulla fisicità. Attualmente sta frequentando il percorso professionale di canto presso la Dalì School of Arts di Vicenza. E' stata voce solista di varie formazioni musicali. Allo studio del canto affianca quello del pianoforte e della chitarra. Propone corsi di strechting energetico e di rilassamento attraverso il canto e il movimento corporeo. 

La serata è a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 
Porta con te tappetino e coperta.
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è". 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

lunedì 11 novembre 2019

18 Novembre - Camminata meditativa: "Nutrire e nutrirsi"



Ci troviamo lunedì 18 Novembre alle 20.45 per l'appuntamento con la camminata meditativa. Anche in questa occasione saremo accompagnati dal tema sul quale ci stiamo interrogando questo mese: il nutrimento
Le domande alle quali ci accostiamo sono molte: riesci a dare nutrimento a te stesso o attendi che siano gli altri a farlo come un mendicante a lato della strada? Se il cibo nutre la tua parte fisica, come nutri la tua mente e il tuo spirito? Riesci a sentire come sei quando hai fame? E ancora, le relazioni con noi stessi e gli altri, i luoghi che frequentiamo, le passioni e gli stati d'animo che coltiviamo, portano frutto? e riusciamo a nutrirci di questo frutto?

Spesso, anche nella cultura greca, le divinità legate alla fecondità, fonte di cibo, come Demetra, erano connesse a percorsi di trasformazione interiore e di crescita personale, a sottolineare così l’intima unione tra il nutrimento fisico e quello spirituale. Il mito legato a questa dea ci parla di abbondanza e di miseria, di tempi di ricchezza e di altri di carestia e ci fa comprendere come a volte anche la fame è necessaria e ci aiuta ad accogliere la pienezza che il nutrimento ci dà.

Se hai voglia di condividere la tua esperienza o ascoltare le riflessioni degli altri, vieni: partiremo dal chiostro del convento di S. Maria del Cengio per giungere all'Eremo, in silenzio, al buio e nell'ascolto dei nostri passi e della natura che ci circonda. 

Sono consigliati abbigliamento e scarpe comode; la camminata si terrà anche in caso di maltempo soffermandoci nel chiostro. 

venerdì 8 novembre 2019

14 Novembre -“Spazio creatività: nutrirsi attraverso la voce del corpo" laboratorio con Nicola Caruso



Il suono della voce e le possibilità espressive del corpo sono la strada per tornare al cuore..Per tornare a casa dentro noi stessi. 

Giovedì 14 novembre ore 20:45 all'Eremo di Santa Maria del Cengio - Isola Vicentina

Vi invitiamo ad un laboratorio di canto con Nicola Caruso.
Il laboratorio intende portare i partecipanti a una libertà vocale e alla capacità di cantare insieme, trovando la voce naturale attraverso il movimento fisico, il gioco, l’ascolto e l’improvvisazione di gruppo. 

Nicola Caruso è cantante, attore e musicista. Ha studiato tecnica vocale con alcuni tra i migliori maestri italiani e stranieri. Ha seguito la formazione in Funzionalità Vocale, Voicecraft EVTS, Psicofonia e Nada Yoga. Continua l’approfondimento della voce attraverso lo studio del Canto Lirico, Canto Armonico e Speech Level Singing. Continua inoltre una sua personale ricerca attraverso le tecniche posturali antiche e moderne (Tecnica Alexander, Taiji e Qi Qong). Approfondisce lo studio del pianoforte jazz e della chitarra acustica fingerstyle. È operatore olistico in Biodinamica Craniosacrale. 

Per una buona organizzazione vi chiediamo di confermare la vostra presenza a lisolakece@libero.it

15 Novembre - "Triplice meditazione: un modo semplice per entrare in contatto con il sè"


La triplice meditazione è un incontro che viene proposto una volta al mese, il venerdì. E' una meditazione in movimento condotta da M. Nicoletta Simeone. 

Perché triplice?
Perché l'intento è di nutrire il piano fisico, mentale e spirituale così che il nostro corpo, la nostra mente e il nostro cuore trovino un equilibrio in noi. 

Come?

Attraverso esercizi fisici e lavoro di auto-massaggio, alcune forme di gioco, spiegazioni, visualizzazioni e meditazioni. 

Dove?
All'eremo di Santa Maria del Cengio Via Lombarda 22 - Isola Vicentina. Per arrivare all'Eremo dalla piazza di Isola Vic., segui per Torreselle e sali lungo una strada tra boschi di querce, dopo la seconda curva, a circa 50 mt. sulla sinistra vedrai un cartello giallo e una stradina sterrata che si inerpica in mezzo al bosco, procedi adagio ed arriverai ad un cancello, superandolo ti troverai tra ulivi e vigne, il tetto che vedi è l'Eremo.

Quando?
Per il mese di Novembre l'appuntamento è venerdì 15 alle 20.45

Con chi?
M. Nicoletta Simeone conduce da anni percorsi di ricerca personale volti a favorire la conoscenza di se stessi attraverso un particolare metodo che applica la storia dell'arte e l'archeologia alla relazione d'aiuto e che accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovarsi.
Ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova. In seguito, a causa di alcune vicende personali, ha studiato massaggio in diverse scuole e approfondito il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia.
Ha frequentato la scuola di Counseling "Sentieri formativi" presso il Centro Camilliano di Formazione a Verona ottenendo il diploma di counselor professionale.
In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ insegnante presso la scuola secondaria e da alcuni anni ha fondato l'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na. 

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è"; la tessera è valida dal 01 settembre al 31 agosto di ogni anno, rinnovala appena possibile. 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

giovedì 7 novembre 2019

6/7/8 Dicembre - Seminario "Scontri e incontri fra il maschile e il femminile dentro e fuori di noi" con M.Nicoletta Simeone



Ti segnaliamo il seminario condotto all'eremo da M. Nicoletta Simeone dal titolo "Scontri e incontri fra il maschile e il femminile dentro e fuori di noi". Inizierà venerdì 06 Dicembre alle 20.45 e si concluderà domenica 08 Dicembre alle 16.30. 

Partiremo dagli stereotipi legati alle differenze fra maschi e femmine e proveremo a conoscere il nostro modo di tuffarci nell'amore, quanto è condizionato da ciò che abbiamo conosciuto nella famiglia d'origine, quanto è influenzato dalle ferite legate alle nostre esperienze passate. Seguire il filo delle nostre storie d'amore significa accorgersi che in ognuna ci sono dei segnali per capire un po' di più chi siamo, nella consapevolezza che ogni relazione ci permettere di aprire gli occhi su di noi e di darci nuovi spunti di vita. Porteremo la nostra attenzione su ferite in noi che hanno bisogno di essere riviste e ascoltate, emozioni che giacciono sotto la cenere ma sono pronte a far divampare incendi, una storia che sentiamo non ci sta nutrendo né dando nuova vita, una parte di noi che si sente sola, il nostro mendicare amore, la sensazione di non sentirsi visti, compresi, accolti.

Se vuoi osservare te, le tue relazioni, il tuo modo di amare e di essere amato, vivere questi giorni all'eremo è una possibilità, utile sia per single che per persone che stanno vivendo un'esperienza di coppia. 
Ogni lavoro è strettamente personale e nessuno sarà costretto a condividere il proprio vissuto con altri se non, spontaneamente, nei momenti comunitari. Al lavoro svolto insieme sul tema saranno alternati momenti all'aria aperta e passeggiate fra i prati e boschi che circondano l'eremo nell'ascolto del proprio modo di camminare e di respirare, nel contatto con se stessi, con gli altri, con l'ambiente. 

Programma: 
Venerdì 06/12
ore 19.00 cena (facoltativa, dare adesione al momento dell'iscrizione)
ore 20.45 Ritrovo e introduzione al corso.
Sabato 07/12
alle 10.00 inizio del seminario che durerà tutto il giorno alternato dalle pause per il pranzo e la cena, e da momenti di passeggiata e di vita all'aperto durante la giornata ed eventualmente anche dopo cena.
Domenica 08/12
alle 10.00 continuazione del seminario. Dopo pranzo conclusioni sull'esperienza vissuta nel weekend.

Per chi lo desidera è possibile fermarsi a dormire all'eremo; specifica la richiesta al momento dell'iscrizione. 
Il seminario è a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo per il seminario e per i pasti che saranno preparati da un cuoco.
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione L'Isola che c'è; la tessera è valida dal 01 settembre al 31 agosto di ogni anno, rinnovala appena possibile.
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione. 

Cosa portare?
Il desiderio di esplorare se stessi, quaderno, penna, vestiti comodi e scarpe da trekking per le passeggiate.
L'ospitalità all'eremo è in camere condivise, portare lenzuola o sacco a pelo ed asciugamani personali.

Con chi?
M. Nicoletta Simeone conduce da anni percorsi di ricerca personale volti a favorire la conoscenza di se stessi attraverso un particolare metodo che applica la storia dell'arte e l'archeologia alla relazione d'aiuto e che accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovarsi.
Ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova. In seguito, a causa di alcune vicende personali, ha studiato massaggio in diverse scuole e approfondito il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia.
Ha frequentato la scuola di Counseling "Sentieri formativi" presso il Centro Camilliano di Formazione a Verona ottenendo il diploma di counselor professionale.
In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ insegnante presso la scuola secondaria e da alcuni anni ha fondato l'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na.