mercoledì 28 giugno 2017

8 e 9 luglio - Seminario "QUANTO CONOSCIAMO LE EMOZIONI CHE ABITANO IN NOI?" con Nicoletta Simeone


 
 Sabato 8  e domenica 9 luglio  all'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina si terrà il seminario sulle Emozioni condotto da Nicoletta Simeone.
Il percorso teorico ed esperienziale ci permetterà di mettere a fuoco la nostra intelligenza emozionale e chiarire come la vogliamo usare per muoverci nella nostra vita.

"Immaginiamo di essere una grande casa: quali stanze abita la rabbia? E la paura? La gioia? La tristezza o lo stupore? Abito quelle stanze o ci sto debitamente distante?
Le emozioni parlano attraverso il corpo, a volte anche a dispetto della nostra volontà; quante sono le emozioni che veramente conosciamo? Quante volte le ignoriamo o ci ostiniamo a combatterle? Quale percorso attuiamo per trasformarle?
"

Questo seminario, consigliato in particolare modo a chi sta vivendo i gradini di  "Camminare la vita" è aperto a tutti, anche a coloro che non hanno mai frequentato seminari con Nicoletta Simeone. 
Sono consigliati vestiti comodi, per vivere l'interno dell'eremo e stare all'aria aperta.
Portare quaderno, penne e colori, uno specchio, una maglietta bianca e una nera.

Il seminario si svolgerà con i seguenti orari
sabato: dalle 14.30 alle 19.00
domenica: dalle 10 alle 17.30

Per il pranzo di domenica ognuno porta qualcosa di pronto da condividere e per chi lo desidera inoltre c'è la possibilità di fermarsi a dormire, avvisando al momento dell'adesione.

Ti chiediamo di confermare la presenza, scrivendo a lisolakece@libero.it entro mercoledì 5 luglio.


Nicoletta Simeone è counsellor relazionale, insegnante di massaggio thailandese e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la nostra essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata.
Dopo la laurea in archeologia medievale è ricercatrice storica presso diversi Comuni della Provincia di Vicenza e coordinatrice per l’Ente Provincia di un progetto di ricerca sui siti rupestri dei Colli Berici.
Formatasi alla scuola di massaggio vivencial con Maite Bernardelle, organizza seminari di massaggio che attraverso il rilassamento muscolare permettono processi di crescita interiore attraverso il rilascio emozionale.
Nel 2000, in Thailandia, studia il massaggio thai e acquisisce il titolo di insegnante di massaggio thailandese.
Rientrata in Italia organizza corsi e seminari di massaggio thai, stretching energetico e meditazione e si dedica alle sessioni individuali sviluppando un proprio metodo personale di ricerca interiore finalizzato alla guarigione delle ferite emozionali e i blocchi nascosti nella storia personale di ognuno, a ristabilire un contatto profondo con se stessi e a intessere relazioni armoniche. 
Dal 2006 si dedica allo studio della Cabala e al rapporto tra corpo e albero della vita. Propone seminari di numerologia, angelografia, incontri di gruppo per la lettura dell’angelo e corsi settimanali per lo studio delle lettere ebraiche, unendo simbologia, storia dell’arte e ricerca interiore.
Oggi è insegnante di italiano e storia presso la scuola pubblica e si dedica all’attività di formatrice e alle sessioni individuali come counsellor.
E’ inoltre coordinatrice delle attività dell’Eremo del Convento di santa Maria del Cengio a Isola Vicentina per l’accoglienza di singoli e gruppi e l’organizzazione di incontri di preghiera, meditazione e iniziative per promuovere un contatto profondo con se stessi e con Dio.
Organizza viaggi culturali per unire la conoscenza della storia dell’arte ai processi di ascolto di se stessi e del proprio vissuto.
 

lunedì 26 giugno 2017

1-2 luglio - "Il Sacro lavoro in me stesso" seminario di Enneagramma con Gheno Way



Sabato 01 e domenica 02 luglio all'eremo di Santa Maria del Cengio si terrà il seminario di autoapprendimento ed Enneagramma "Il Sacro lavoro in me stessocondotto da Gheno Way che viene dal Brasile e in questo tempo è ospite all'eremo. 

Il corso si sviluppa partendo da 3 grandi nozioni fondamentali: la saggezza del deserto, L'Enneagramma e il Coaching.

Il sistema dell'Enneagramma ha come obiettivo l'espansione della conoscenza di noi stessi, l'esplorazione dei meccanismi che ci portano ad essere "quello che pensiamo di essere" invece di essere "ciò che siamo realmente".

Siamo arrivati a dimenticare chi siamo senza essercene accorti; questo a causa dell'allontanamento dalla nostra vera essenza, mentre assumiamo uno standard di comportamento in risposta a quello che l'ambiente circostante ci ha sollecitato.

L'Enneagramma è una MAPPA COMPORTAMENTALE e mette in evidenza quale standard di comportamento assumiamo durante la nostra vita.

Esistono 9 emozioni basilari con le quali ci identifichiamo inconsciamente, queste ci limitano e determinano un comportamento standardizzato. Siamo quindi una versione impoverita di noi stessi e la conoscenza e l'uso di questo sistema di analisi del comportamento ci condurrà insieme a una percezione più profonda di noi, di quello che siamo, perché e quali ragioni ci portano ad essere chi siamo.

Scopriremo un percorso di maturazione, espansione della coscienza e sublimazione verso livelli di percezione più elevati.

L'origine dell'Enneagramma è molto antica ma ha un'applicazione estremamente attuale, trattando della presa di coscienza delle nostre reazioni di fronte ai problemi della vita e nuovi modi di relazionarsi con essi.
Descriveremo anche i 3 grandi tipi di Intelligenza che descrivono il nostro modo di SENTIRE, di PENSARE, di AGIRE."


PROGRAMMA:   
Sabato 01 luglio  - dalle ore 09.30  alle 18.30
Domenica 02 luglio -  dalle ore 09.30  alle 12.30

Per il pranzo di sabato ognuno porta qualcosa di pronto da condividere.

Per partecipare è necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it e verrà richiesto un contributo spese.

Il docente Gheno è Personal & Executive Coach presso l' ICI Institute Integrated Coaching (Internazionale),  consulente e docente professionale per l’autoapprendimento, per la crescita e lo sviluppo dell’individuo;
Docente Internazionale Certificato di Enneagramma – Professional training del Programma EPTP. 
Ha conseguito un Master in Missiologia presso la Pontificia Università Cattolica a Curitiba (Brasile),
l'Estensione Biblico-Teologica (EDT) della Pontificia Università San Tommaso d’Aquino di Roma (Italia) e la Specializzazione Universitaria in TANATOLOGIA – perdita, lutto e morte presso l' "Universidade Positivo" (Brasile). 

mercoledì 21 giugno 2017

24-25 giugno: Eremo aperto per l'ultimo week end del mese


Come di consuetudine in questi ultimi anni, l'ultimo week end del mese l'eremo è aperto a quanti desiderano ritagliarsi uno spazio dedicato all'ascolto di se stessi, un tempo di silenzio, di riflessione e anche di lavoro condiviso.
Ad accogliere le persone che hanno il desiderio di vivere questa esperienza ci saranno Elisabetta e Fabrizio che dalle 10 di sabato 24 giugno alle 17 di domenica 25 giugno terranno la porta dell'eremo aperta.

Sabato pomeriggio alle ore 16.30 l'appuntamento è con "Leggiamo il vangelo" : guidati da fra Renzo avremmo la possibilità di approfondire la parola del Vangelo di domenica e nello stesso tempo di riflettere su noi stessi. E' un momento aperto a tutti.
Il week end si concluderà domenica con la messa delle 17 al Convento, con ritrovo alle 16 per la revisione delle riflessioni maturate da condividere durante la messa e per ripassare ancora una volta i canti imparati durante le prove di venerdì 23 giugno.

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti, sia per qualche ora che per l'intero weekend.
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it

lunedì 19 giugno 2017

26 giugno - Saperi condivisi: "Storia dell'Emigrazione" con Emilio Franzina


Ci troviamo lunedì 26 giugno alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio per il consueto appuntamento con la Condivisione gratuita dei Saperi assieme ad Emilio Franzina.

"Gli italiani emigrano secondo "modelli" che - anche nel modo stesso di emigrare si distinguono da altri e danno vita a una mitologia propria, intessuta di fatti ogni volta singolari e spesso simili gli uni agli altri.” 
Emilio ci parlerà di questo e anche di tante storie di emigrazione italiana all’estero ma anche di immigrazione extra comunitaria in Italia.

Il suo nome è infatti un punto di riferimento indiscusso per coloro che si occupano di storia della emigrazione. I risultati raggiunti dalla sua ricerca hanno contribuito alla comprensione di alcune importanti pagine della storia d’Italia. Ha cominciato a dedicarsi a questo campo di indagine negli anni Settanta e alla fine di quel decennio uscì un volume che ancora oggi costituisce uno dei testi base per l’argomento: La grande emigrazione. Questo testo segna la nascita di un interesse scientifico per la storia dell’emigrazione e diede il via a un filone di studi storici tuttora vivo e fecondo.

Emilio Franzina è stato ordinario di Storia contemporanea e di Storia del Giornalismo presso l’Università di Verona. Studioso delle migrazioni di fama internazionale (Merica! Merica!, La grande emigrazione, Gli italiani al nuovo mondo i titoli più noti della sua produzione) ha raccontato in molti libri anche la storia di Vicenza (ad es. nel volume Vicenza storia di una città edito nel 1980 da Neri Pozza) e la storia del Vicentino dal Medioevo ai giorni nostri. Il suo ultimo libro è poi quello, fresco di stampa, che è andato a presentare 2 settimane fa a Rio de Janeiro e a Belo Horizonte: Entre duas Patrias. A Grande Guerra dos imigrantes italo-brasileiros 1914-1918.

Autore a suo tempo per la Rai di trasmissioni radiofoniche e televisive, svolge dal 2000 un’intensa attività di animazione teatrale in proprio con conferenze musicali assieme al complesso musicale degli Hotel Rif (Mirco Maistro, Paolo Bressan, Primo Fava e Lorenzo Pignattari) e accompagnato come voce un tempo da Patrizia Laquidara e ora da Sabrina Turri. 
Alcuni suoi spettacoli sul tema delle migrazioni sono:
-Migration Transformer (ovvero Veneto Transformer) sulla storia delle migrazioni dal Nord Est d’Italia fra il medioevo e i giorni nostri;
-Esuli, Profughi, Rifugiati e (in una parola)… Migranti”, cantata di storia a due voci per chitarra e fisarmonica con Mirco Maistro e Patrizia Laquidara.
Le ultime lezioni di storia cantata a cui sono legati un suo libro (La Venere vagante e il buon soldato. Storie sessuali e di loisir della Grande guerra italiana) e un intero cd di canti pertinenti e impertinenti (REGAZZINE VI PREGO ASCOLTARE) sono stati dedicati al '15-'18 culminando in uno spettacolo che ha debuttato nel novembre scorso e che si intitola La Venere vagante alla gran guerra. Storie d'amore, di sesso e di bordello fra donne e militari nel Primo conflitto mondiale.

venerdì 16 giugno 2017

22 giugno - Meditazione sotto le stelle con Paolo Fiorenzato


Il 22 Giugno alle 20.45 ci sarà l'occasione di sperimentare una speciale serata di meditazione e rilassamento sotto le stelle.

Accolti e sostenuti da madre terra, con il cuore rivolto al cielo e circondati dagli ulivi, vivremo un'esperienza di rilassamento profondo e di contatto con la parte più istintiva ed innata di noi.
Paolo Fiorenzato condurrà la meditazione suonando campane tibetane, campane di cristallo e altri strumenti armonici le cui vibrazioni ci aiuteranno a entrare in noi e a rigenerarci.

Consigliamo di portare tappetino, cuscino e coperta.

In caso di maltempo la serata si terrà ugualmente, ma all'interno del salone dell'eremo.

Paolo Fiorenzato ha affinato la sua conoscenza nell’arte delle vibrazioni e da qualche tempo ha iniziato un percorso nel cammino di crescita personale guidato da una forte sensibilità verso il suono.
Conosce ed utilizza diverse tecniche energovibrazionali e strumenti musicali che possiedono una risonanza essenziale con tutto ciò che vibra in natura, compreso l’essere umano.
Tocca campane tibetane, armoniche e di cristallo, suona il tamburo sciamanico e altri strumenti che favoriscono la riarmonizzazione.
Dopo aver sperimentato a lungo su di sé l’effetto benefico di questi strumenti, ha iniziato a condividere questa esperienza di pace profonda e armonia interiore con quanti desiderano conoscersi meglio e sviluppare un contatto profondo con se stessi.

Per ragioni logistiche le serate di meditazione attraverso i suoni armonici sono a numero chiuso ed è richiesto un contributo.
E' necessario confermare la presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

giovedì 15 giugno 2017

19 giugno - Camminata meditativa: "La Forza"


Ci troviamo lunedì 19 giugno alle 20.45 al chiostro del Convento, per il consueto appuntamento con la camminata meditativa.
Il tema che ci accompagna in questo mese di giugno sono "I Vizi e le Virtu'", in particolare in questa camminata ci soffermeremo sulla virtù cardinale della "Forza".

Forza fisica? mentale? Emozionale? Cosa vuol dire essere forti? In quali momenti della mia vita ho riconosciuto la forza che c'è in me? Cosa ci insegnano i miti rispetto a questa virtù?
Lungo il sentiero che giunge all'eremo ascolteremo cosa vuol dire la forza in ognuno di noi.

Sono consigliati abbigliamento e scarpe comode, il sentiero è percorribile con facilità anche per chi non è allenato.

martedì 13 giugno 2017

Incontri del venerdì all'eremo: "La triplice meditazione" con Nicoletta Simeone

Continuano anche a giugno gli incontri aperti a tutti con la "Triplice meditazione, un modo semplice per entrare in contatto con il sè"
Per questo mese gli appuntamenti sono venerdì 16 e venerdì 30 giugno.

Quando?
Alle 20.45, ogni incontro è a sè, puoi venire quando vuoi.

Dove?
All'eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina 

Come? 
Attraverso degli esercizi fisici e alcune forme di giochi o lavori diversi che ci permetteranno di entrare maggiormente in noi stessi.

Perchè? 
Perchè la strada verso casa è lunga e a volte difficile e condividerne dei tratti ci fa sentire meno soli.

Con chi?
Guida Nicoletta Simeone counselor e viaggiatrice. Ha camminato molto attraverso i chakra anche se in questi ultimi anni il suo luogo preferito è l'albero della vita: passeggia in meditazione attraverso le lettere ebraiche con la Genesi in una mano e il Libro dell'Esodo nell'altra. E' comunque capace di vangare e coltivare un orto, di raccogliere i fiori di sambuco e le erbe spontanee del bosco.

Modalità e costi: Le vie del Signore sono infinite quindi arriverà chi deve arrivare in piena libertà senza necessità di prenotazione e darà quello che può dare.

A presto!