martedì 22 gennaio 2019

26/27 Gennaio - Eremo aperto per l'ultimo week end del mese


L'ultimo week end di ogni mese l'eremo è aperto per diventare la casa di tutti e il 26 e 27 Gennaio dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica Anita e Giuseppe saranno custodi per accogliere le persone che hanno il desiderio di donarsi un tempo di: 

Riflessione - sabato pomeriggio alle 16.30 con "Leggiamo il Vangelo"; insieme ci lasciamo interrogare dalla parola del Vangelo della domenica per far nascere nuovi spunti di riflessione che potranno essere condivisi nella liturgia di domenica alle 17.00 al Convento. 

Condivisione - di lavori dentro e fuori, di spazi, di idee e cibo. 

Movimento - con la possibilità di passeggiate per immergerti nella natura silente. 

Parola - nel ritrovo domenica pomeriggio alle 16.00 per organizzare riflessioni e canti. 

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti sia per qualche ora come per l'intero week end. 
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it

sabato 19 gennaio 2019

28 Gennaio: Condivisione dei saperi: "In tutti i Sensi" presentazione del libro con l'autrice Marta Telatin

 
"E se un giorno scoprissi di avere ventun sensi? A me è successo di svegliarmi un mattino e di sorprendermi a vedere il mondo con occhi diversi. Non potevo immaginare che il mio buio si sarebbe riempito di bolle colorate, lampi luminosi e arcobaleni anche senza temporali.
Vedere l’interiorità delle cose, delle situazioni, delle persone è un po’ come realizzare un profumo, è un po’ come quando estrai l’essenza di un fiore".
Hai mai dipinto i tuoi sogni ad occhi chiusi? Li hai mai dipinti sporcandoti le mani e il corpo di colore?
Io, se ci vedessi, per colorare perderei la vista."


Sono domande che Marta Telatin pone a se stessa e a tutti noi, alle quali ha trovato risposte che condividerà nella serata di "Condivisione gratuita dei Saperi" di lunedì 28 gennaio alle 20.45 all'Eremo di Santa Maria del Cengio. In questa serata ci presenterà il suo libro "In tutti i Sensi", dove racconta come ha perso la vista, come ha riprogrammato la sua vita, i 21 sensi che ha creato per spiegare come vede, e il suo lavoro nelle scuole e le reazioni dei ragazzi.            

Marta Telatin è nata il 27-03-1983 a Padova.
Si è laureata in Scienze della Comunicazione nel 2006, nel 2012 ha conseguito la laurea magistrale in Sociologia, e nel 2014 il diploma di Master in Criminologia Critica, Sicurezza Sociale, Devianza, Città e Politiche di Prevenzione presso l’Università degli Studi di Padova. Nel 2007 ha seguito un corso di formazione sulla Comunicazione nei Media.
Ama “rovesciare l’arcobaleno per farlo sorridere” e trasformare la vita in versi.
Ha pubblicato: Con-fini-dell-anima (in-versi) nel 2010 e Il caleido-scoppio dei pensieri nel 2011, editi entrambi da Ibiskos.
Alcune sue poesie si trovano anche nelle due antologie: ChorusIbiskos 2012 e Viaggi di Versi Pagine 2013.
Nel gennaio 2014 ha pubblicato la sua terza raccolta di poesie Il lupo e la luna Edizioni Galassia Arte, e a novembre dello stesso anno, …una traMa di Talenti per Rapsodia edizioni.
A dicembre2015 ha pubblicato L’allenasognisempre con la stessa casa editrice.
Da Dicembre 2015 comincia a realizzare quadri: “poesie astratte da arredare”; una sorta di cura, terapia del colore per gli occhi della gente.
Il 18 marzo 2016 ha ricevuto il premio Standout Woman Award nella sezione arte e cultura e a giugno dello stesso anno si è classificata al secondo posto al concorso di poesia Iris di Firenze.
Ad Aprile 2017 pubblica Il Luna Baci Miraggi edizioni.
Gira l'Italia proponendo reading poetici interattivi e incentrati sui sensi, collaborando con vari musicisti. Proprio per questo ad Aprile 2018 realizza un cd audiolibro assieme ai suoi collaboratori nel quale raccoglie musica e poesie: "magie a colori per unicorni fuori moda, arcobaleni senza temporali e gatti pieni di chissà".
Si classifica al primo posto del premio letterario internazionale Montefiore per la categoria romanzi inediti nel 2018, pubblicando con la casa editrice Pegasus un romanzo autobiografico dal titolo: "In tutti i sensi" .
Con Rapsodia edizioni pubblica "è tutta colpa del tiramisù" Gennaio 2019
Ogni lunedì su facebook realizza la rubrica: l'oroscobaleno, un oroscopo molto colorato e fantasioso.
Ha ideato e conduce corsi di Cre-attività nella danza dei sensi, che propone a scuole, associazioni e alla Casa di Reclusione di Padova.
Sviluppare l’uso di tutti e cinque i sensi permette un’interazione più completa con sé, con gli altri e con l’ambiente che ci circonda.
L’arte è un importante ponte comunicativo e di riflessione per accordare l’identità.
Per maggiori informazioni: www.martatelatin.it

Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso: conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

mercoledì 16 gennaio 2019

21 Gennaio - Camminata meditativa: "Vedere fuori, vedere dentro, vedere oltre".


La vista è l’argomento su cui vogliamo riflettere in questa camminata del mese di gennaio.

La vista è uno dei cinque sensi, insieme all'udito, al tatto, al gusto, all'olfatto; alcuni lo considerano il senso più importante nella conoscenza del mondo che ci circonda: ci permette infatti di ammirare il creato con le sue bellezze, di gustare i colori, ma anche di comunicare con gli altri…. Cosa più dello sguardo parla di noi?

Dunque la vista è un senso che si può considerare nella sua forma attiva (vedo il mondo intorno a me) o passiva (sono visto dagli altri). 
Ho gli occhi aperti sul mondo? Vedo ciò che mi circonda e so apprezzarlo e farne sapienza in me? So guardare anche ciò che non è bellezza e accoglierlo e magari trasformarlo?
So lasciarmi vedere nella mia verità? Mostro me stesso, perché gli altri mi vedano? Oppure essere visto mi fa così male che costruisco una bella corazza intorno a me, in modo che si possa vedere solo l’eroe che è in me?

La vista può essere rivolta dunque al fuori, ma anche all'interiorità. So guardarmi dentro? So vedere gli altri nella loro verità al di là delle reazioni che magari usano per difendersi?

La vista può essere anche il “senso” dell’immaginazione: so vedere con l’immaginazione il mondo che vorrei? O so solo lamentarmi di quello che ho? So vedere oltre la terra e collegarmi al cielo per portare qua la bellezza del cielo? So trasformare quel vedere con l’immaginazione in effettiva possibilità di nuovo?

Ti invitiamo dunque il 21.1.2019 al chiostro del convento di S. Maria del Cengio alle ore 20.45.
Partiremo da questo luogo sacro che stimola la nostra vista con la sua forma quadrata che ci fa vedere un pezzo di cielo, per giungere all'eremo, altro luogo sacro, dal quale la vista spazia all'infinito della terra e del cielo.
Vieni con delle scarpe comode ed un abbigliamento adatto.
La camminata si svolgerà anche in caso di maltempo, soffermandoci nel chiostro e in chiesa.

lunedì 14 gennaio 2019

22 Gennaio - "Meditazione con i suoni armonici" con Paolo Fiorenzato


Martedì 22 Gennaio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio proponiamo una serata di Meditazione con le campane di cristallo e ciotole tibetane condotta da Paolo Fiorenzato. 

Sarà un momento che potrai dedicare a te stesso, incontrandoti in una dimensione più profonda cullato e protetto delle vibrazioni dei suoni armonici. 

Avrai la possibilità di lasciare andare le tensioni accumulate in questo momento della tua vita, rigenerandoti con una nuova energia più fresca e Vitale. 

La meditazione inizierà con le vibrazioni “sottili” delle campane di cristallo per arrivare con i mantra-preghiera e il tamburo sciamanico a contattare la tua essenza. 

Le ciotole armoniche ti sosterranno fino alla fine di questo viaggio purificando e rinfrescando la tua energia. 

Ognuno vivrà un’esperienza unica e personale in base al proprio “essere” in quel determinato momento. 

La meditazione durerà indicativamente un’ora con la possibilità di condivisioni finali spontanee; porta con te tappetino, cuscino e una coperta. 

Paolo Fiorenzato ha iniziato il suo viaggio nei suoni di purificazione con il monaco Thonla Sonan facendo l’esperienza viva nelle radici di questa cultura Tibetana/Nepalese. Ha continuato poi la formazione completa con Albert Rabenstein del centro di terapia del suono e studi armonici di Buenos Aires in Argentina, dove oltre a provare la potenza dell’evoluzione di questi strumenti antichi, ha studiato cos’è il suono e come noi ci relazioniamo. 
Da molto tempo fa esperienza e sperimentazione personale conducendo momenti di meditazione di gruppo e sedute individuali. 

Conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo

Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione L'Isola che c'è

giovedì 10 gennaio 2019

18 Gennaio - "Triplice meditazione" con M.Nicoletta Simeone


Triplice meditazione è un incontro che viene proposto una volta al mese, il venerdì. E' una meditazione in movimento condotta da M. Nicoletta Simeone.

Perchè triplice?
Perchè l'intento è di nutrire il piano fisico, mentale e spirituale così che il nostro corpo, la nostra mente e il nostro cuore trovino un equilibrio in noi. 

Come? 
Attraverso esercizi fisici e lavoro di automassaggio, alcune forme di gioco, spiegazioni, visualizzazioni e meditazioni. 

Dove? 
All'eremo di Santa Maria del Cengio Via Lombarda 22 - Isola Vicentina 

Quando? 
Per il mese di Gennaio l'appuntamento è venerdì 18 alle 20.45 

Con chi? 
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata. 
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè dimenticate nel corso della vita. La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo. Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate. In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na. 

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile.

domenica 6 gennaio 2019

14 Gennaio - Condivisione dei saperi: "Il segreto nello sguardo" con Valentina Casarotto


Lunedì 14 Gennaio all'Eremo di Santa Maria del Cengio l'appuntamento con la Condivisione gratuita dei saperi è con Valentina Casarotto autrice del libro "il segreto nello sguardo".
 
I nostri occhi hanno una luce che ci offre la possibilità di entrare in relazione profonda con le persone, la natura, la vita stessa. Se ci lasciamo guidare da questa luce, possiamo cogliere ed accogliere le varie sfumature degli sguardi; questo è un dono che l’artista Rosalba Carriera è riuscita a tradurre in colori ed immagini, catturando “il segreto nello sguardo” di vari personaggi e realizzandone il ritratto. Rosalba Carriera (1673-1757), oggi artista pressochè dimenticata, è stata una pittrice veneziana famosa in tutta Europa. Su questa donna straordinaria, Valentina Casarotto, storica dell'arte, ha scritto un romanzo storico, che ripercorre la vita dell'artista, le vicende dei personaggi ritratti, la mondanità delle corti, tra Venezia e Parigi, della prima metà del Settecento. Lidia Gualdoni ha scritto del romanzo: "Il segreto nello sguardo" ha, insieme, il fascino dell’autobiografia, le atmosfere del romanzo storico e il lirismo del diario più intimo. [...] Il risultato è un grande affresco storico dove rivive la straordinaria pittrice che ha saputo rivelare, attraverso lo sguardo, i sentimenti più nascosti dei personaggi che hanno reso grande un’epoca". Il tema dello sguardo attraversa tutto il romanzo. Lo sguardo dell'autrice, che nell'io narrante impersona Rosalba, si è rivolto dapprima a indagare l'animo della pittrice nelle varie stagioni della vita e della sua carriera, poi le miserie e le virtù dell'artistocrazia europea, e in un secondo momento si è rivolto a scrutare il difficile mondo delle donne, agli albori della società moderna. www.ilsegretonellosguardo.it
 
Valentina Casarotto Vicentina, storica dell’arte e dottore di ricerca. Prima di insegnare Storia dell’Arte al Liceo di Cittadella, ha lavorato per 7 anni alle Gallerie dell'Accademia di Venezia. Dal 2010 collabora con la casa editrice Zanichelli con articoli, segnalazioni di mostre e didattica della materia. È autrice del romanzo Il segreto nello sguardo. Memorie di Rosalba Carriera prima pittrice d’Europa (Angelo Colla Editore 2012), che ha vinto il premio narrativa “Mario Soldati 2012”e il premio “Mario Luzi 2016”. Tiene conferenze di storia dell'arte presso Associazioni, Università popolari e Circoli Auser. Dal 2013 con l’attrice Stefania Carlesso propone originali conferenze-spettacolo in cui arte, letteratura, musica e curiosità sono riunite in un format di alta divulgazione e divertimento. Si possono seguire tutte le sue attività nel blog “Aula d’arte di Valentina Casarotto” valentinacasarotto.blogspot.com/ , in cui pubblica racconti d’arte, recensioni a mostre e materiali per la didattica.

Le serate di Condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso: conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it

venerdì 4 gennaio 2019

3 febbraio 2019: un nuovo inizio di "Camminare la vita"

 
Se hai il desiderio di conoscere il percorso "Camminare la vita", ti informiamo che il 3 febbraio c'è una nuova possibilità di iniziarlo. Sarà un incontro sulla nostra capacità di compiere delle scelte e sentire come riusciamo a gestire questa possibilità nella nostra vita: l'incontro del 3 febbraio è il primo passo del cammino ideato da M. Nicoletta Simeone. E' rivolto a tutti ed immaginato come una scala di 6 gradini che ci conduce a riscoprire la bellezza del passo di chi ama la vita, ci incoraggia ad alleggerirci dai pesi della nostra storia attraverso il perdono per avere una direzione che dia frutto e ci renda uomini e donne liberi.

I gradini si percorrono in modo sequenziale, dal primo al sesto. Non importa quanti se ne vogliano frequentare e a che distanza: ognuno segue il suo ritmo, tuttavia è necessario rispettare l'ordine proposto.

Queste le prossime date:
Primo gradino - “Scegliere” 3 febbraio 2019
Secondo gradino - “Benedizione e perdono” 7 aprile 2019
Terzo gradino - “La direzione” 5 maggio 2019
Quarto gradino - “Fertilità”
Quinto gradino - “Libertà”
Sesto gradino - “Luce”

Tutti gli incontri avranno luogo di domenica presso l'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina dalle 10,00 alle 17,30. Il pranzo sarà vissuto insieme condividendo il cibo che ognuno porterà. Per le persone che vengono da lontano sarà possibile essere ospitati all'eremo il sabato sera con cena e pernottamento gestiti in autonomia.

Ogni incontro è a numero chiuso per cui è necessario prenotare in tempo a questo indirizzo:
lisolakece@libero.it
E' richiesto un contributo libero e responsabile per la partecipazione.
Se desideri essere presente il 3 febbraio dai la tua adesione entro lunedì 13 gennaio. Grazie per la tua collaborazione.
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata.
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè sepolte e dimenticate nel corso della vita.

La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo.

Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate.

In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi.

Ha ideato il percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto.

E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na.