Saperi condivisi

Condivisione gratuita dei saperi

QUANDO? Il secondo e quarto lunedì di ogni mese alle 20.45

DOVE? All’eremo di S. Maria a Isola Vicentina

La condivisione sta diventando sempre più importante in un'esperienza di vita in cui sempre più cerchiamo un senso alla nostra vita in unione con gli altri. Condividere ciò che si sa e raccontarlo, insegnarlo, donarlo ad altre persone è una grande possibilità sia per chi riceve sia per chi dà. L'iniziativa ha il fine di condividere i saperi e le esperienze di singole persone  rendendoli accessibili a tutti. Durante queste serate vengono toccati temi di volta in volta diversi con infinite sfaccettature.
Le persone che hanno il desiderio di portare il loro contributo su un tema a loro scelta possono avvisare tramite questo blog  e verranno contattati per definire la data del loro intervento.

In questi anni abbiamo imparato da:

2017

27 marzo - Saperi condivisi con la Compagnia Teatro Instabile di Creazzo

13 marzo - Saperi condivisi: "Meditazione Non-Duale" con Anisha Tara

27 febbraio - Saperi condivisi : Compassione e perdono nel romanzo "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee con Marina Savio

13 febbraio - Saperi condivisi "Mindfulness" con Enzo Sinico

30 Gennaio - Saperi condivisi "IL DISEGNO ONIRICO" con Monica Marinotto

23 gennaio - Saperi condivisi "RIALLINEAMENTO SPIRITUALE" con Birgit Steimke

9 Gennaio - Saperi Condivisi: "Filosofia dei tarocchi - il codice dell'anima" con Michel Pelucchi

2016 


12 Dicembre - Saperi Condivisi: "Musica a 432 HZ" con Enrico Tagliapietra

28 Novembre - Saperi condivisi: "LA DIETA DEI GRUPPI SANGUIGNI" con Oscar Bertuzzo

14 Novembre - Saperi condivisi: Shibashi Qi Gong: Meditazione in movimento con Marianne Wade

24 Ottobre - Saperi condivisi: "TRANSUMANZA" con Giancarlo Ferron

10 Ottobre - Saperi condivisi: "Meditazione attraverso l'armonia del suono" con Paolo Fiorenzato

26 Settembre - Saperi condivisi: incontro con Teresa Soardi

25 Luglio - Saperi condivisi: Leggere le nuvolecon Fabio Bonollo
11 Luglio - Saperi condivisi: I giochi in scatola "moderni" con David Zanotto

27 Giugno - Saperi condivisi: "PAESAGGIO CHE DIVENTA... PAE-SAGGIO" con Antonio Gregolin

13 Giugno - Saperi condivisi: Le emozioni, queste grandi sconosciute...con Nicoletta Simeone

2016, 30 maggio - IL LAVORO DELLE MANI ATTRAVERSO IL PENSIERO DELLA TESTA
In questa serata Antonio Gregolin ci ha presentato Davide e Mara, Giulietta e Romeo dei campi che ci hanno parlato di "IL LAVORO DELLE MANI ATTRAVERSO IL PENSIERO DELLA TESTA"
"Cosa significa pensare con le mani? L'ecologia e la biodiversità è solo un bucolico pensiero, oppure una sudata realtà? C'è il rischio di idealizzare la natura. Di renderla oggetto più che soggetto. C'è poi il rischio di essere strumentalizzati da una infinità di corsi e pensieri filosofici.
La realtà, spesso è altra e diversa. Lo insegna Francesco di Assisi con la sua "teologia dei campi", ma lo dimostrano anche Davie e Mara che condividono assieme una singolare storia d'amore per loro stessi e la campagna. Ragazzi di 26 anni, lui del sud lei del nord che oggi sono diventati agricoltori biologici a Baone ( Basso Padovano). Avevano una vita tutta in discesa, con un posto fisso, quando invece hanno voluto dar seguito alla loro "vocazione" per i campi. Una storia che è stata definita come "Giulietta e Romeo dei campi", ma che invece chiede sudore ed esperienza. Una scelta in controtendenza che incarna una "saggezza naturale" che è un patrimonio ormai di pochi e per pochi. "Questo perchè fare l'agricoltore -dice Davide- è ben diverso che volerlo diventare. Nel mezzo c'è un mare di fatica...". Il loro raccontarsi, sarà un aprire gli occhi e scoprire, forse, un mondo diverso e più vero!"
(Antonio Gregolin http://www.storiecredibili.it/2015/10/4651/)


2016, 23 maggio - DIOTIMA
Diana Sartori ci ha parlato della comunità filosofica femminile "DIOTIMA":
"Era il 1983 quando è nata la comunità filosofica femminile Diotima, presso l’Università di Verona, sulla scommessa di “essere donne e pensare filosoficamente”, così rompendo con la presunta e prescritta universalità e neutralità del discorso filosofico. Alcune erano interne all’università, altre esterne, tutte sentivano l’amore per la filosofia e il legame con il pensiero e la politica del movimento delle donne, in particolare con il femminismo della differenza. Riferimenti principali erano la riflessione filosofica di Luce Irigaray e l’esperienza teorica e pratica della Libreria delle Donne di Milano. Nel corso degli anni Diotima ha mantenuto e rafforzato questi tratti natali, definendosi non come il nome proprio di un “gruppo”, ma come “nome comune” di una pratica di relazione tra donne. “Fare Diotima” significa: la cura per le relazioni che è la sostanza della nostra pratica filosofica e politica e il continuo sforzo di portare a parola ciò che siamo, ciò che facciamo, agiamo e patiamo singolarmente e con altre e altri, il mondo in cui siamo e siamo intricate nella condizione e in forza della differenza sessuale che ci segna."

2016, 11 aprile - MUSIC & ART con Giulia Dal Lago e Alessia Bianchi

"Per adulti stanchi di andare di fretta, incontro di musicoterapia e arteterapia. Una serata-conferenza su musicoterapia e arteterapia in cui verranno presentate le attività di musicoterapia e arteterapia con brevi assaggi di esercizi per prendere coscienza del tuo corpo, del tuo respiro e dei tuoi pensieri." con Giulia Dal Lago, artista ed esperta in laboratori esperienziali (www.giuliadallago.com) e Alessia Bianchi, arpista e musicoterapista (www.bianchialessia.com) per una serata di musica e arte. Sito del loro atelier per il corpo e per la mente: www.mioatelier.it

2016, 29 febbraio - BLUES con Marco Matteuzzi
Marco Matteuzzi, musicologo enciclopedico, chitarrista e cantante, ma anche boscaiolo, guida turistica ed ex postino, ci parlerà del BLUES.
"In principio fu l'Africa....poi nacque il blues. Dalle coste dell'Africa occidentale al nuovo mondo, e nel nuovo mondo dagli stati del sud alle città industriali del nord. Migrazioni. Esseri umani in movimento alla ricerca della terra promessa....."
Storie e sogni raccontati in musica da Marco Matteuzzi, ricercatore musicale e storyteller, con l'esperienza di una vita dedicata a questi argomenti.
Rende i suoi incontri coinvolgenti sia attraverso l'ascolto di incisioni tratte dalla sua sterminata collezione e sia con esecuzioni dal vivo, con tanto di traduzione dei testi e collegamenti tra un artista e l'altro, tra epoche e filoni, tra luoghi e suggestioni letterarie o cinematrografiche.
Tiene seminari sui vari percorsi e aspetti della musica afroamericana ed ha al suo attivo la pubblicazione di un disco ed un altro in lavorazione.


2016, 22 febbraio - Marina Savio ci parla di "Furore"
Marina Savio, insegnante di inglese al liceo Pigafetta, ci ha parlerato di "Furore" (The Grapes of Wrath), capolavoro letterario dello scrittore statunitense John Steinbeck, premio Nobel per la letteratura nel 1962.
"Nel 1935 i coltivatori dell’Oklahoma negli Stati Uniti furono protagonisti di un esodo dai toni biblici. Gli agricoltori, messi in ginocchio dalla crisi economica e da una natura inclemente, furono costretti a migrare come straccioni verso ovest.
Questo è il punto di partenza di "Furore", pubblicato nel 1939 e scritto in 100 giorni.
Seguiremo le traversie della famiglia Joad verso la California, in un’America senza cuore che fonda la sua forza sullo sfruttamento dei più deboli, uomini e donne che un tempo avevano una dignità e che ora con essa hanno perso il senso della loro identità. La lezione di Steinbeck ci insegna come questi atteggiamenti di esclusione non abbiano tempo e ci suggerisce come possibile soluzione la trasformazione dall’ "io" al “noi”.

2016, 8 febbraio - Giancarlo Ferron ci racconta gli animali delle nostre zone
GIANCARLO FERRON, guardiacaccia e autore di numerosi libri, ha molto da raccontare delle sue esperienze vissute a contatto con la natura e lunedì ci parlerà in particolare degli animali delle nostre zone.
"Il progressivo rinselvatichimento dell’ambiente collinare e montano, avvenuto negli ultimi decenni, ha fatto tornare sulle nostre montagne i grandi mammiferi. Quasi tutti sono arrivati spontaneamente grazie a una dispersione naturale, altri sono stati aiutati dall’uomo. Oggi, camosci, caprioli, cervi e stambecchi, impreziosiscono l’ambiente naturale richiamando anche i gradi predatori come l’orso e il lupo. Saperne qualcosa di più su questi animali serve a difendersi dalle false informazioni diffuse senza nessun controllo. Fermo restando che la regalità del cervo, l’eleganza del capriolo, l’agilità del camoscio e la forza selvaggia del lupo restano misteri insondabili, cercherò di spiegare tutti gli aspetti naturalistici di questi animali. Una parte finale la dedicherò al lupo"

2016, 25 gennaio - Andrea Filippi Fermar e i suoi strumenti musicali "cosmici"
Andrea Filippi Fermar ci ha raccontato il suo amore per la musica, in particolare per la musica del cosmo...
"Mi chiamo Andrea Filippi Fermar. Sono un grande amante della Natura e della vita all'aria aperta.
Amo la Musica e tutto il mondo del Suono...Come un'archeologo, da alcuni anni, ricerco e costruisco antichi strumenti a fiato presenti solo in alcune zone del Mondo.
La mia passione mi porta in particolare ad avvicinarmi su sonorita' di Popoli Antichi e scomparsi, ma a anche proporre un particolare e Unico Flauto tra cui lo slovacco FUJARA FLUTE, di origini pastorali, medioevali, ed utilizzato ancora oggi nelle feste popolari...
Nella serata all'Eremo, propongo alcuni dei miei strumenti e anche un'ultima mia "sperimentazione con lastra d'acciaio"


2016, 11 gennaio - anche un viaggio di mille miglia inizia con un passo: serata di scambio di saperi dedicata ai viaggi
Sono stato in viaggio e ho imparato cose nuove, te le racconto e sarà come se il viaggio l'avessimo fatto insieme. 
Condivideremo insieme a Davide Bergozza, Matteo Zattra, Lisa Simeoni e Andrea Calgaro le esperienze, i paesaggi e le persone incontrate in India, Terra Santa, Brasile, Cuba.
Vuole essere una serata diversa dalle solite serate di foto di viaggio perché Davide, Matteo, Lisa e Andrea ci racconteranno ognuno qualcosa che va oltre al bel paesaggio o al folklore. Ci parleranno di gioie, risate, difficoltà e paure, delle motivazioni che li hanno spinti a viaggiare, ci diranno se hanno trovato risposta o meno a ciò che cercavano.
Quali bagagli hanno portato con sé potrebbe essere un dettaglio interessante, ma quali emozioni e come il viaggio li ha resi uomini e donne nuovi ci stimola a guardare come un'esperienza fuori di noi è un'esperienza che ci trasforma dentro.
Davide Bergozza - INDIA " Ladakn e kashmir: la polvere e l'inospitalità del Ladakh, e la mitezza rigogliosa del Kashmir. La diversità di due luoghi e di due tradizioni, buddista e islamica, a così stretto contatto, sotto una bandiera indiana, lontana ad entrambe"
Matteo Zattra - TERRA SANTA "Il mio viaggio è stato un pellegrinaggio di condivisione per giovani nella terra del Santo..."pietre vive"
Lisa Simeoni - BRASILE " Com'è un mese di esperienza missionaria nel nord Amazzonia? Cercavo la Pace e ho incontrato la Lotta, volevo l'Azione ma mi ha accolto l'Ascolto, studiavo le Parole ma uno sguardo ha parlato al mio cuore"
Andrea Calgaro - CUBA "Io a Cuba ho una casa...."

2015, 30 Novembre - Il misterioso se'. Ridere per conoscersi.
Il piccolo percorso prevede " il divertirsi per conoscersi", inteso come atto di fiducia verso il proprio se' perchè...sa sempre cosa è meglio per noi se lo ascoltiamo.! L'dea è quella di giocare con i nostri limiti, sperimentarli con il corpo e la voce e farsi qualche bella risata prendendoli-si un pò in giro! Abbiamo paura che gli altri ci vedano imperfetti? Questo è un buon momento per accorgersi che lo siamo, tutti e..ridendoci su.

Enrico Gaspari nasce a Vicenza il 27 gennaio nel 1975. Nel 1999 inizia la sua attività teatrale e di animazione con l’Arciragazzi di Vicenza. Nel 2001 dall’incontro con Lorenzo Bocchese e Franki Anderson incomincia la sua avventura nel teatro di ricerca,il viaggio del matto, d’improvvisazione e del clown. Ha collaborato con numerosi registi, attori e artisti come Isaac Alvarèz, Pippo del Bono, Gullermo Heras Toledo, Jango Edwards, Nicoletta Zabini, Giorgio Fabbris, Patricia Zanco, Igi Meggiorin, Lorenzo Bocchese, Franki Anderson, Dario Lewin, Cesare Ronconi, Emmanuel Gallot Lavalée, Maril Van de Broke. Da diversi anni conduce laboratori in numerosi progetti interculturali con bambini, ragazzi ed adulti e dirige spettacoli con attori con disabilità.Diplomato nel 2005 come attore professionista, è artista di strada, regista teatrale, comicoterapista e drammaterapista.

2015, 23 Novembre - Quando Sei Connesso Con L'Universo Accadono Cose Universali.
Ernesto Rodriguez in arte Ernesttico è nato all'Avana, Cuba nel 1971. A dieci anni comincia la sua formazione musicale nel conservatorio dell'Avana. Nel 1990 a soli diciannove anni si laurea come professore e strumentista e la direzione del conservatorio gli propone la carica di docente all'interno della stessa istituzione. L'esperienza accademica raggiunta nell'insegnamento gli permette di impartire lezioni e seminari in diverse istituzioni a Cuba ed all'estero, iniziando così una prestigiosa carriera musicale che gli ha permesso di esibirsi in più di trenta paesi e cento città nel mondo. Nel 1995 viene chiamato dal cantante Pino Daniele per realizzare un tour in Europa. Il suo curriculum ospita nomi come: Gonzalo Rubalcaba, Jovanotti, Raf, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Gloria Estefan, Pat Metheny, Fabio Concato, Anna Oxa, Daryl Jones, Gianna Nannini, Zucchero, Fiorella Mannoia, Renato Zero, Ron, Ivano Fossati, Giorgia, per citarne alcuni.

2015, 9 Novembre - Serata dedicata al suono,  come mezzo per giocare, per mettersi in ascolto delle proprie emozioni e del proprio corpo. Vivremo una breve esperienza di ascolto e condivisione dei suoni che appartengono alla nostra biografia sonora. Ognuno di noi, infatti, possiede un bagaglio di suoni che fin dalla vita intrauterina si sono sedimentati nella nostra storia e sono una ricchezza a cui possiamo attingere per esprimerci in modo alternativo. Ci divertiremo a giocare in gruppo e ad ascoltare tutto quello che passa attraverso il nostro corpo, il primo strumento musicale della vita. Per la serata è consigliato un abbigliamento comodo

Martina Michelusi è nata nel 1983 e vive a Thiene. Da 12 anni lavora come Educatore Professionale nell'ambito della disabilità, con specializzazione nei disturbi della comunicazione. Da anni conduce laboratori espressivi e artistici assieme a queste persone che per comunicare devono ricorrere strategie alternative. Ha conseguito il Diploma di Master Universitario in Artiterapie (arte e musica) presso la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia. Da sempre è appassionata di arti visive e musica; canta in diverse formazioni musicali della zona.



2015, 26 ottobre - il Feng Shui è un’arte e una scienza millenaria cinese, basata sull’analisi incrociata dello spazio e del tempo, che ci fornisce indicazioni sullo stato di salute di qualsiasi spazio, naturale e artificiale, e le interazioni con le persone che lo vivono. Ci dice dove e come è favorevole vivere e costruire, in armonia con le cinque energie (legno, fuoco, terra, metallo, acqua), seguendo il Qi vitale ed  equilibrando lo Yin e lo Yang.




Daniele Zattara: nato a Vicenza, vive a Dueville, è Architetto e Artigiano, in una parola: Arkigiano.
Progetta ascoltando l’Artigiano e costruisce ascoltando l’Architetto. Inotre è consulente di Feng Shui e Contadino e questi aspetti, tutti insieme, contribuiscono ad infondergli equilibrio, serenità e divertimento.

2015, 12 ottobre - quando il disegno non è arte. Arno Stern e l’atto del tracciare. 
Perché molti bambini piccoli che dipingono liberamente sono felici, ma man mano che crescono perdono questo piacere? E perché molti adulti hanno paura di disegnare, convinti di non essere capaci? Perché entrambi dopo aver subito per anni giudizi, commenti e indicazioni sui loro disegni hanno perso il piacere di lasciarsi andare a gesti spontanei e di giocare! Arno Stern ha dimostrato che le persone (indipendentemente dalla razza, dalle cultura e dall’età) attraverso il disegno rispondono al bisogno istintivo dell’atto del tracciare e attraverso questo fenomeno giocano, si rilassano e provano un grande piacere. Ecco spiegato perché molte persone scarabocchiano quando sono al telefono o ad una conferenza o sopra pensiero. Questo non ha nulla a che fare con l’arte, ma con la Traccia Naturale ed è il motivo per cui non bisognerebbe mai intervenire con input, giudizi o commenti quando un bambino disegna. 


Maria Pia Sala, architetto specializzato negli spazi per i bambini, nel 2007 fa un corso di 40 ore con Arno Stern, scopre un mondo nuovo e inizia a guardare con occhi diversi il disegno dei bambini e anche degli adulti. L’entusiasmo e la voglia di approfondire la portano a continuare la sua formazione negli anni con Stern stesso e con Miranda Magni (la sua referente italiana). Nel 2010 apre a Vicenza un atelier del gioco del dipingere ispirato al Closlieu di A. Stern aperto a tutti ...dai 3 ai 100 anni! Dal 2012 tiene conferenze divulgative e laboratori per insegnanti ed educatori in relazione ad A. Stern, ai suoi studi e al suo approccio educativo




2015, 14 settembre - : laboratorio di pittura introspettiva: IN TE E’ PRESENTE con Michela Guglielmoni. Fermarsi, ascoltare, sentire, percepire… tutto è già… concretizzare in un elaborato pittorico dove ognuno esprime e sperimenta. Non impareremo a disegnare o dipingere, punteremo a far uscire l’arte che è in noi. Ci stupiremo di come il lasciarsi andare, lasciarsi guidare, possa creare meraviglie!


2015, 13 Luglio- il canto è dentro di noi - con Livio Picotti
Il maestro Livio Picotti direttore del gruppo Cantus Anthimi che in molti abbiamo avuto la gioia di ascoltare nel concerto a S. Corona all'interno del programma del festival biblico 2015 è stato con noi all’eremo e ci ha condotti in una lezione di canto.

2015, 29 Giugno - benessere e consapevolezza del corpo attraverso la pratica del Pilates
"Pilates" è diventata una disciplina molto diffusa. Sviluppata da Joseph Hubertus Pilates a partire dagli anni venti del secolo scorso, è entrata a far parte delle routine di allenamento abituali di danzatori ed atleti, che apprezzano gli effetti curativi e lo sviluppo omogeneo di forza, flessibilità, consapevolezza del proprio corpo derivanti dalla pratica costante. I fondamenti della disciplina sono stati riassunti dal fondatore in un celebre libro: "Return to Life through Contrology", il "ritorno alla vita" attraverso l'applicazione di un insieme di principi e di tecniche (Contrology). Essi forniscono le basi a supporto delle convinzioni fondamentali di Joseph: il movimento cura; un corpo forte, armonico, elastico schiude la porta alla possibilità di assaporare la vita con maggiore pienezza. Il ritorno alla vita di cui parla Joseph è la riscoperta del piacere di abitare consapevolmente il proprio corpo: gli esercizi e le sequenze classiche di Pilates conducono gradatamente l'individuo in questa direzione. La serata si è articolata  in tre momenti:
• breve storia della disciplina e introduzione dei principi fondamentali
• workout dimostrativo dal vivo
• sessione pratica con i partecipanti

Alessandra Volpato ha scoperto il Pilates classico nel 2003 a Firenze in seguito ad un infortunio. Poi...non ha più smesso. Ha scoperto che la pratica costante era ed è di grande aiuto per divertirsi maggiormente nell'ambito dei suoi altri interessi: danza moderna, danza afro, corsa. E' certificata "Advanced Mat Teacher" presso la scuola Power Pilates di Verona.

2015, 15 Giugno - Orsi, Lupi e altri animale delle nostre montagne
Giancarlo Ferron, guardiacaccia e autore vicentino che ha scelto di raccontare le sue storie ed esperienze vissute a contatto con la natura in alcuni libri di grande successo, ha condiviso con noi il suo sapere.

Giancarlo Ferron è nato nel 1963 a Zovencedo, un piccolissimo paese in mezzo alla natura dei Colli Berici. Figlio di operai costretti a emigrare all'estero Fin da piccolo ha coltivato il suo innato interesse per l'ambiente naturale e per tutte le manifestazioni della vita selvatica. Quando era bambino esplorava i boschi della sua zona, raccoglieva semi, estirpava piante e fiori che poi trapiantava in un suo giardino botanico, per riprodurre e osservare da vicino le caratteristiche delle specie vegetali che più lo interessavano. Oggi fotografa piante  e fiori nel loro ambiente naturale. Nato in un paese di collina, con una forte tradizione venatoria, da bambino seguiva i cacciatori e cercava di imitarli usando la fionda. Si è subito accorto di non essere veramente interessato alla caccia. Ha cominciato a tenere in voliera varie specie di uccelli che trovava feriti, vecchi richiami scartati dai cacciatori, esemplari catturati in proprio o acquistati presso gli impianti di cattura dell'epoca, per osservarli e studiarli da vicino. All'età di quattordici anni ha spalancato la porta della voliera: oggi osserva gli animali nel loro ambiente e, possibilmente, li fotografa. Ha vinto un concorso pubblico per esercitare un mestiere che aveva sognato da sempre, che gli permetteva di stare all'aperto e in mezzo alla natura: nel 1987 viene assunto in quello che allora era il Corpo dei Guardiacaccia, oggi Polizia Provinciale di Vicenza. Dopo anni di servizio nella Polizia Provinciale si rende conto che il suo mestiere è sconosciuto al grande pubblico, che il bracconaggio e le gratuite crudeltà contro gli animali selvatici sono considerate "favole da Medioevo". Pensa così di scrivere una serie di racconti denuncia. Incontra Giovanni Santarossa, titolare della casa editrice Biblioteca Dell'Immagine di Pordenone che accetta di pubblicare i suoi racconti.
Nel 2000 scrive il libro “Ho visto piangere gli animali”
Nel 2001 scrive il libro “Ho sentito il grido dell’aquila”
Nel 2003 scrive il libro “Il suicidio del capriolo”
Nel 2006 scrive il libro “I segreti del bosco”
Nel 2009 scrive il libro “La mia montagna”
Nel 2010 scrive il libro "La zampata dell'orso”
Nel 2013 scrive il libro "Uomini e bestie in cammino”

2015, 25 Maggio - IL BENESSERE DAL SUONO. Meditazione verso il cuore della terra
La Terra sta cambiando e noi con lei, ci chiama, ascoltiamola, lei è presente in ognuno di noi con i suoi elementi: aria, acqua, terra, fuoco. Il Canto Ispirato ti aiuterà attraverso la meditazione a raggiungere questo scopo. Le vibrazioni di antichi strumenti ed il Canto ispirato ti condurranno in questa direzione. Ascolta il richiamo di Madre Terra. Ogni partecipante riceverà il Canto della sua vibrazione personale.


Katy Marcante nata a Thiene (VI) opera come cantante dal 1994, ricercatrice e sperimentatrice, incontra il mondo delle terapie olistiche di guarigione, Naturopatia, Ayurveda, Omeopatia, operatrice di Danza Biocentrica di Creatività, 1° livello di Reiki, operatore di Theta Healing, segue il percorso presso Pilamaya a Orgiano per operatori sciamanici, supera l’esame Siaf che attesta le sue competenze e diventa operatore Olistico Siaf L. 4/2013 VE1406. Inizia un nuovo percorso quello di spogliarsi di tutte le conoscenze acquisite per dare espressione al proprio autentico Sé alla ricchezza interiore che ognuno possiede, alla MUSICA DELL’ANIMA. Organizza incontri di gruppo e individuali. Cicli di incontri Meditazioni sugli elementi di Madre Terra, Concerti/meditazioni a tema.

2015, 11 Maggio - Francesco, lo sconosciuto al nostro fianco.
A quasi otto secoli dalla sua scomparsa, Francesco di Assisi, resta uno sconosciuto? In parte sì, se si considera la costante deformazione cui è stato sottoposto nei secoli. Ciò che noi sappiamo di lui oggi, è spesso frutto di una oculata distonia con la realtà dei fatti. Eppure, di lui tutti ne parlano. In molti ritraggono i vari aspetti della sua personalità. L'hanno dipinto e descritto nelle forme più diverse, spesso avvicinandosi ma più ancora allontanandosi dalla realtà storica. Viene quindi da pensare che Francesco resti lo sconosciuto che ci è accanto. Una figura complessa e semplice nel contempo. Che ha usato e osato dire parole come Umiltà (da humus) e Letizia (da letame). Qualcosa di più di un santino. L'increato e il creato visto da lui si fondono in quello che potrebbe sembrare un "paganesimo cristiano". Scoprire Francesco nella storia, significa principalmente comprendere come lui sia stato "un Santo di Terra e un Uomo di Cielo".


Antonio Gregolin è nato a Vicenza nel 1968. Risiede nel Vicentino, dove continua ad operare come giornalista, educatore, informatore, artista e regista, elementi che compongono la sua poliedrica figura che vanta mostre, spettacoli, interventi in tutta Italia all’insegna dell’arte, cultura e rispetto per l’ambiente.

2015, 27 Aprile - Macrobiotica, una via per la pace.
Patrizia Fraboso ci introdurrà i principi della macrobiotica che non sono legati esclusivamente al cibo, come si crede comunemente. Coloro che hanno divulgato il pensiero macrobiotico, furono fondamentalmente portatori di un messaggio di Pace Mondiale. Utopia o no starà a voi deciderlo. La macrobiotica può essere una Via di ascolto e di rispetto per se stessi, gli altri e per il mondo che abitiamo.


Patrizia Fraboso, insegna shiatsu dal 2005 presso la Scuola Internazionale di Shitasu, sede di Vicenza. E' iscritta al Registro Italiano Insegnanti e Operatori Shiatsu della Federazione Italiana Shiatsu (ora FISIEO). Per tre anni, ha partecipato attivamente al progetto "Shiatsu : la mamma e il suo bambino" presso il reparto Ostetricia dell’ospedale di Thiene (VI). Pratica professionalmente lo Shiatsu e l'Antico Massaggio Thailandese. Dal 1996 è praticante di Aikido"

2015, 23 Marzo - Mappe mentali


Scuola, lavoro, tempo libero... Come utilizzare il nostro cervello al meglio unendo logica e immagini, ordine e ritmo, efficienza e sogni? Serata teorico-pratica per imparare ad usare le mappe mentali, un sistema di apprendimento che ci permette di studiare, pensare ed organizzare in modo più efficace, creativo e... divertente!


Lisa Simeoni, una laurea in Lingue e un corso di Tecniche di Apprendimento che da anni usa a 360°: appunti, studio, lavoro, tempo libero.

2015, 9 Marzo - Educarsi all'autostima
Riflessione intorno al tema dell'autostima: quanto ci stimiamo? come abbiamo imparato? quali le esperienze significative? come accrescere l'autostima? La serata sarà anche esperienziale per imparare a stimarci di più attraverso semplici esercizi.


Paola Fioretto, counselor educativo, laureata in tecniche psicologiche. Per alcuni anni organizzatrice e collaboratrice nei corsi di autostima per le donne allo "Sportello donna" di Malo e in altri comuni.

2015, 9 Febbraio - L'importanza del colore negli ambienti per il nostro benessere.
Prendere consapevolezza della grande risorsa che costituisce la scelta di un colore corretto per l'ambiente in cui viviamo e lavoriamo. Raccontando gli aspetti tecnici, culturali, ma anche biologici del colore, si potrà poi riflettere e vedere con occhi nuovi i luoghi attorno a noi, magari liberandoci dalla paura di azzardare una bella parete rossa!


Pamela Grigiante, Artista e consulente del colore (Provisional Member della IACC-NA San Diego, California).

2015, 26 gennaio - One billion rising con Luisa Paiola
Contro la violenza alle donne è stato creato un evento in danza che avviene nelle città di tutto il mondo il 14 febbraio: Luisa Paiola ci ha insegnato i passi di questo ballo.



2015, 12 gennaio - Enneagramma della personalità con Davide Bergozza
Cosa motiva la nostra vita? Le nostre scelte? Le nostre azioni? Le passioni, gli aspetti cognitivi, e le virtù, connesse alle nove personalità dell'uomo".

2014, 28 dicembre -laboratorio di scrittura creativa con Nicoletta Simeone

2014, 29 dicembre - guardare le fiabe con gli occhi dell’anima: Biancaneve, con Francesca Bertagno

2014, 30 dicembre - laboratorio arte e musica con Silvia Cattelan

2014, 24 novembre - la spirale logaritmica con  Barbara Zannol
disegnare la spirale logaritmica per entrare sempre più nella conoscenza del numero aureo (laboratorio teorico e pratico). è necessario un foglio da disegno, compasso e righello.

2014, 10 novembre - il suono della lode
Giancarlo Pavan (http://www.neltuonome.org)

2014, 13 ottobre - la leggerezza con Alessandro Todeschini
conferenza con partecipazione attiva delle persone.

2014, 27 ottobre - cosmesi naturale
Lara Fioravanzo ci insegnerà a preparare un deodorante e un dentifricio naturali. (laboratorio pratico).

2014, 22 Settembre - Il commercio equo e solidale: cosa cambia? con Matteo De Marchi
Una serata sul commercio equo e solidale, per scoprire "cosa cambia" per i produttori che entrano in questo commercio, "cosa cambia" avere una Bottega del Mondo nella propria comunità, in termini di stimoli, di consapevolezza e di conoscenza, "cosa cambia" per le persone, capire come funziona il commercio equo e solidale. In tutto ciò ci aiuta conoscere il "viaggio" di un prodotto, tipo cioccolata o caffè, fino allo scaffale di una Bottega del Mondo: quali sono i passaggi, quali sono le differenze rispetto alla filiera del commercio tradizionale?

2014, 29 Settembre - Stretching dei meridiani con Elisa Sperotto

2014, 21 Luglio - tai chi chuan con  Antonio Franchin

2014, 9 Giugno - il gioco come esperienza comunitaria con Diego