mercoledì 19 giugno 2019

29/30 Giugno - Eremo aperto per ultimo week end del mese


L'ultimo week end di ogni mese l'eremo è aperto per diventare la casa di tutti e il 29 e 30 Giugno dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica Elisa e Matteo accoglieranno le persone che hanno il desiderio di donarsi un tempo di: 

Riflessione - sabato pomeriggio alle 16.30 "Incontro con la parola"; insieme ci lasciamo interrogare dal Vangelo della domenica per far nascere nuovi spunti di riflessione che potranno essere condivisi nella liturgia di domenica alle 17.00 al Convento. 

Condivisione - di spazi, di idee e cibo. 

Movimento - con lavori dentro e fuori e passeggiate nella natura 

Parola - nel ritrovo domenica pomeriggio alle 16.00 per organizzare riflessioni e canti. 

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti sia per qualche ora come per l'intero week end. 
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

lunedì 17 giugno 2019

24 Giugno - Condivisione dei saperi: "Social come strumento di comunicazione e accoglienza"



Questo mese è il tempo dell’entusiasmo e nella serata di lunedì 24 giugno alle 20.45, Silvia Brusaterra ci condurrà nel mondo della creatività e della comunicazione.
Lei si definisce una "creativa per passione". Gli altri dicono di lei che, quando parla del suo lavoro, anche le cose più astruse diventano chiare.
Da qui l’idea di proporre una serata per approfondire le nostre conoscenze del web e per capire un po’ di più degli strumenti che dieci anni fa praticamente non c’erano e che hanno messo in atto uno sconvolgimento nella storia umana: la rivoluzione digitale. Insomma il web anche come fenomeno sociale.
Si tratta di un’occasione che ci permetterà di dare la giusta dimensione agli episodi che ci circondano quotidianamente, di imparare a riconoscere i rischi, ma anche le potenzialità di queste tecnologie che possono essere lette e utilizzate come strumento di accoglienza, di comprensione e di comunicazione (che significa letteralmente ”mettere in comune”).

Chi è?
Silvia Brusaterra  lavora da oltre 20 anni nel mondo della comunicazione. Partendo dalla gavetta, ha toccato più ambiti possibili in questo settore: dall’editoria, passando per le agenzie di comunicazione, è diventata ArtDirector; ha provato a fare l’agente, ed è poi tornata al suo mondo e si è immersa nei social network, diventando web marketing manager.
Tre anni fa le è arrivata una proposta che non poteva rifiutare, è diventata Brand Manager e Coordinatore di Team in un Tour Operator, unendo così definitivamente la passione per la comunicazione e i viaggi :-).
Ragiona per immagini e si nutre di esperienze: dall'arte ai libri, dalle riviste alle fiere, passando per tutto quello che potrebbe portarle nuove conoscenze.
Il suo approccio è sì creativo, ma anche tecnico e operativo… Ha bisogno di parlare direttamente con il cliente per riuscire a cogliere il "mondo non detto" dietro alle richieste, così da poter creare una comunicazione efficace in cui l'azienda e cliente finale si riconoscano.
 
Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione.
I posti a disposizione per il parcheggio auto non sono molti, se possibile unisciti a qualche amico, oppure cogli l'occasione per una passeggiata lungo il sentiero che dal Convento arriva all'eremo.

mercoledì 12 giugno 2019

19 Giugno - "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con PAOLO FIORENZATO ed ELISA SPEROTTO


Ti invitiamo alla "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" di mercoledì 19 Giugno alle 20.45, che per questi mesi estivi ritorna nello spazio sacro del chiostro del Convento di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina

In questo luogo simbolo di interiorità, dove umanità e spiritualità si incontrano, Paolo ed Elisa ci guideranno in un momento di ascolto e di preghiera, un percorso fatto di suoni, canti e mantra che aiuta a riscoprire e rafforzare dentro di noi la consapevolezza che il Divino ci abita. Campane tibetane e di cristallo, tamburo sciamanico, percussioni, chitarra, canti e voci, lingue antiche e lontane portano ad una dimensione di rilassamento e armonizzazione con il suono dell'Universo. Un universo in cui tutto è vibrazione. 

Paolo Fiorenzato ha iniziato il suo viaggio nei suoni di purificazione con il monaco Thonla Sonan facendo l’esperienza viva nelle radici di questa cultura Tibetana/Nepalese. Ha continuato poi la formazione completa con Albert Rabenstein del centro di terapia del suono e studi armonici di Buenos Aires in Argentina, dove oltre a provare la potenza dell’evoluzione di questi strumenti antichi, ha studiato cos'è il suono e come noi ci relazioniamo. Da molto tempo fa esperienza e sperimentazione personale conducendo momenti di meditazione di gruppo e sedute individuali. 

Elisa Sperotto adora cantare, passione che la accompagna fin dall'infanzia. Durante il suo percorso di studi scopre l'importanza di un approccio alla voce incentrato sul corpo e sulla fisicità. Attualmente sta frequentando il percorso professionale di canto presso la Dalì School of Arts di Vicenza. E' stata voce solista di varie formazioni musicali. Allo studio del canto affianca quello del pianoforte e della chitarra. Propone corsi di strechting energetico e di rilassamento attraverso il canto e il movimento corporeo. 

Conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile.
Porta con te tappetino per sdraiarti. 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il numero 371 3496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è".

martedì 11 giugno 2019

17 Giugno - Camminata meditativa: "l'entusiasmo"


“Portami il girasole ch’io lo trapianti / nel mio terreno bruciato dal salino”

Inizia così una poesia di Montale e quel girasole, simbolo di solarità e vivacità, con il suo volgere il capo verso il sole dall'alba al tramonto, rappresenta bene l’entusiasmo.

E il terreno bruciato dal sale raffigura la nostra anima in certi momenti della vita?

Possiamo contagiarci donandoci girasoli di entusiasmo per vivere appieno quest’emozione?

Se vuoi raccontarci del tuo rapporto con l’entusiasmo, condividere un pezzo di te, ti aspettiamo alla camminata meditativa. 

Ci incontreremo al Convento di Santa Maria del Cengio lunedì 17 giugno alle 20.45. Partiremo dal chiostro per salire all’eremo lungo un percorso non impegnativo, fatto di silenzio, buio e dei doni di chi vorrà esserci.

Ricorda di indossare un abbigliamento comodo e scarpe adatte.

La camminata si farà anche in caso di maltempo tra il chiostro e la chiesa.

lunedì 10 giugno 2019

02-05 Agosto: Pellegrinaggio tratto da Rieti a Acquaviva sul Nerola


Dopo l'arrivo al santuario di Poggio Bustone e la conclusione del pellegrinaggio "Di qui passo' Francesco" continua la nostra esperienza come pellegrini e il prossimo passo e' quello di raggiungere Roma e la tomba dell'apostolo Pietro. 
Stiamo pertanto organizzando il pellegrinaggio che nei giorni di inizio agosto ci porterà da Rieti ad Acquaviva sul Nerola. 

Questo è il programma di massima: 

Venerdì 02 Agosto: viaggio in autobus da Vicenza a Rieti; partenza indicativa ore 13:00 

Sabato 03 Agosto: Cammino da Rieti a Poggio San Lorenzo; circa 22 km in terreno collinare 

Domenica 04 Agosto: Cammino da Poggio San Lorenzo all' Abbazia di Farfa; circa 28 km in terreno collinare 

Lunedì 05 Agosto: Cammino da Farfa fino ad Acquaviva sul Nerola; circa 10 km in terreno collinare. Rientro in autobus 

Orario previsto di rientro a Vicenza indicativamente per le ore 20:00 

Il percorso presenta alcune difficoltà in particolar modo nel primo giorno per il dislivello (+700) e nel secondo giorno per la lunghezza. 
Si raccomanda quindi di essere in buona forma fisica e allenati adeguatamente.

Il pernottamento sara' in Hotel (Rieti) B&B (Poggio S.Lorenzo) e in Foresteria (Farfa) 
Durante tutti i giorni usufruiremo del trasporto bagagli con autobus potremo quindi camminare con uno zaino leggero. 

Vi chiediamo di dare conferma entro il 20 giugno, scrivendo a Davide davide.bergozza@gmail.com che segue la parte organizzativa e che risponderà a chi avesse bisogno di informazioni o richieste. 
Per partecipare è necessario essere soci AICS con l'associazione "L'isola che c'è", il costo della tessera è di 15 €. annui. 
Per ulteriori informazioni potete contattare il seguente numero 3713496260, intestato all'associazione

venerdì 7 giugno 2019

22-23 Giugno : "Ogni cuore canta" seminario con Patrizia Laquidara e M.Nicoletta Simeone



Forse conosci la storia di quella tribù africana in cui una donna, quando è incinta, va nella foresta a meditare per scoprire, aiutata dalla natura, la canzone del bambino che porterà in grembo, quella melodia che poi verrà sussurrata da lei e il padre al momento del concepimento, e poi insegnata a tutte le donne anziane del villaggio affinchè al momento miracoloso della nascita, il bambino sia accolto con la sua canzone.

Dopo la nascita tutti gli abitanti del villaggio imparano la canzone e la cantano al bambino quando lui cade o si fa male e, ancora, nelle occasioni di trionfo, nei rituali e nelle iniziazioni.
Diventa parte della cerimonia del matrimonio quando il bambino è cresciuto e, alla fine della vita, i suoi cari si riuniranno attorno al letto di morte e canteranno questa canzone per l’ultima volta.

Anche se non siamo nati in una tribù africana, ci può accadere di sentirci bene quando percepiamo che ciò che facciamo è in armonia con il nostro canto, che stiamo male quando ci sentiamo incerti e confusi sulla strada da percorrere.
In quei momenti, se riusciamo a sentire il nostro cuore cantare, se riusciamo a percepire il suono della “nostra canzone”, colei che ha il compito di ricordarci la nostra vera essenza, può essere più facile trovare la strada per tornare a casa.

Questo seminario si propone il fine di far ritrovare ad ognuno di noi quella canzone, che e’ la “nostra canzone”, quella che canta il nostro nome, forse intessuta di parole, o forse solo di suoni, quella canzone che ci ricorda la nostra bellezza quando non ci sentiamo all’altezza, la nostra interezza quando ci sentiamo divisi, la nostra innocenza quando ci sentiamo in colpa o la strada da percorrere quando ci sentiamo confusi.

L'eremo, luogo di natura e silenzio, accoglierà come un grande grembo chi vorrà cercare dentro di sè il proprio canto. Come ostetriche in questo parto, Patrizia Laquidara e M.Nicoletta Simeone uniranno i loro talenti per accompagnare al meglio chi vorrà vivere questa possibilità.
Ci incontreremo all'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vicentina sabato 22 giugno alle 14.30. L'incontro proseguirà fino alle 23.00 per poi riprendere domenica 23 giugno alle 10.00 e concludersi verso le 17.30. Per chi lo desidera è possibile dormire all'eremo. I pasti saranno condivisi con il cibo che ognuno porterà.

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile.
Portare quaderno per gli appunti e per chi si ferma a dormire, lenzuola o sacco a pelo e asciugamani personali
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è"
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

giovedì 6 giugno 2019

14 Giugno- Triplice meditazione con M.Nicoletta Simeone


La triplice meditazione è un incontro che viene proposto una volta al mese, il venerdì. E' una meditazione in movimento condotta da M. Nicoletta Simeone. 

Perchè triplice? 
Perchè l'intento è di nutrire il piano fisico, mentale e spirituale così che il nostro corpo, la nostra mente e il nostro cuore trovino un equilibrio in noi. 

Come? 
Attraverso esercizi fisici e lavoro di automassaggio, alcune forme di gioco, spiegazioni, visualizzazioni e meditazioni. 

Dove? 
All'eremo di Santa Maria del Cengio Via Lombarda 22 - Isola Vicentina 

Quando? 
Per il mese di Giugno l'appuntamento è venerdì 14 alle 20.45 

Con chi? 
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata. 
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè dimenticate nel corso della vita. La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo. Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate. In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na. 

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è" 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

9 Giugno - Giornata di lavoro condiviso


Hai mai pensato che lavorare insieme è anche divertente?
Domenica 09 giugno dalle 9.30 del mattino ci troviamo all'eremo di Santa Maria del Cengio per una giornata di lavoro condiviso; sarà un momento per stare in compagnia con gioia, condividendo anche il pranzo con il cibo che ognuno porterà.

Si può scegliere di sistemare gli spazi interni o quelli esterni, il giardino delle piante officinali, il sentiero che arriva fino al Convento e per i più forti c'è ancora tanta legna da tagliare e accatastare. 

Uno dei punti cardini del nostro stare insieme è che, lavorando fuori di noi, lavoriamo dentro di noi; e qui il lavoro non manca mai! 

Se hai voglia di unirti per qualche ora o per tutto il giorno sei il benvenuto! 

L'Isola che c'è

martedì 4 giugno 2019

10 Giugno - Condivisione gratuita dei saperi: "Educare nel bosco" con Emilio Gomez Sinisterra e Matteo Belpinati


Educare nel bosco è occasione di vivere nella Natura, al ritmo delle stagioni; il bosco è un ambiente particolarmente stimolante per curare tutti i bisogni di crescita fisica, emotiva, psichica e relazionale che un bambino ha; il bosco è lo sfondo integratore. 
Nella serata di condivisione gratuita dei saperi di lunedì 10 maggio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio ci confronteremo su apprendimento e autonomia, che sono strettamente legati alla parola che ci accompagnerà per tutto il mese di giugno: entusiasmo
Le persone che crescono nel bosco, senza una struttura adulta di canoni e schemi prestabiliti, sono bambini che si relazionano con la natura e con i coetanei in un ambiente di comunità autogestita che permette loro di creare una microsocietà con tutta la complessità che essa comporta (sistemi di giustizia, di collaborazione, di compromesso, di consenso, di accoglienza e accettazione) attraverso il meccanismo di autoaffermazione e d’apprendimento naturale più efficace che esista: il gioco libero. In questo contesto i bambini assumono un ruolo nella comunità a seconda della propria natura che, non dovendo rispecchiare le aspettative di un mondo adulto, riesce a manifestarsi pienamente dando loro uno strumento indispensabile per la vita: l’autonomia. 
La figura dell’accompagnatore e dell'accompagnatrice è quella di coloro che riescono, con una postura accogliente e sguardo trasparente, a rispettare il bambino e i propri bisogni ed interessi sia individuali che in relazione agli altri. Adulti che non si pongono come figure d’autorità ma con coerenza educativa fanno parte della comunità in modo orizzontale.

Durante la serata interverranno Emilio Gomez Sinisterra e Matteo Belpinati incontratesi la scorsa primavera attorno al fuoco in un tepee, condividono il piacere di stare nel bosco, suonare e cantare, domandare e guardarsi attorno.


Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è". 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione. 
I posti a disposizione per il parcheggio auto non sono molti, se possibile unisciti a qualche amico, oppure cogli l'occasione per una passeggiata lungo il sentiero che dal Convento arriva all'eremo.

lunedì 27 maggio 2019

Appuntamenti di Giugno all'Eremo


La parola che ci accompagnerà per tutto il mese di giugno è entusiasmo
Il significato di questo termine arriva da lontano, dal greco antico, ἐνϑουσιασμός, -en theós ousía - "Dio dentro di sè" o "essere in Dio", in qualche modo essere abitati e abitare Dio, stare avvolti dal divino con la forza che deriva da questo stato dell'essere, una forza che ci rende nuovi, vivi, con desideri e speranze, come quando sentiamo dentro di noi che tutto è possibile e che siamo in grado di compiere imprese eroiche. 

Entusiasmo è energia cristallina e scoppiettante che tutto fa muovere, che fa sorridere e guardare agli ostacoli come opportunità, ai progetti come strade nuove per vivere chi siamo, alle possibilità come sogni da realizzare divertendoci a trovare nuove parti di noi che ancora non conosciamo.

Fra tutte le iniziative che proponiamo questo mese, una nasce appositamente per questo tema ed è il seminario tenuto da Patrizia Laquidara e Nicoletta Simeone: "Ogni cuore canta". 

Inoltre da questo mese l'eremo sarà aperto anche il giovedì sera per dare a chi lo desidera la possibilità di uno spazio da vivere per coltivare i propri talenti. Sarà uno spazio neutro dove chi vuole cantare, canta, chi vuole scrivere, scrive, chi vuole dipingere, dipinge, uno spazio in cui ci aiutiamo insieme ad essere creativi lasciando che l'entusiamo ci contagi. 

Questo il programma:

sabato 01 e domenica 02/06: "L'arte del conflitto" seminario con M.Nicoletta Simeone (iscrizione obbligatoria) 

lunedì 03/06: ore 20.45 PREGARE CON IL CORPO - esperienza di pilates con Nadia Ongaro

giovedì 06/06: ore 20.00 "Spazio creatività", eremo aperto perchè ognuno possa trovare spazio per scoprire e coltivare i propri talenti

domenica 09/06: ore 10.00 Lavori all'eremo

lunedì 10/06: ore 20.45 CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "Educare nel bosco" con Emilio Gomez Finisterra e Matteo Belpinati 

giovedì 13/06: ore 20.00 "Spazio creatività", eremo aperto perchè ognuno possa trovare spazio per scoprire e coltivare i propri talenti

venerdì 14/06: ore 20.45 "TRIPLICE MEDITAZIONE, un modo semplice per entrare in contatto con il sè" con M.Nicoletta Simeone

domenica 16/06: dalle 10.00 alle 17.30 "Camminare la vita" - 4° gradino: "Fecondità" con M.Nicoletta Simeone 

lunedì 17/06: ore 20.45 Camminata meditativa dal chiostro del convento all'eremo: "l'entusiasmo"

mercoledì 19/06: ore 20.45 nel chiostro del Convento "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con Paolo Fiorenzato (strumenti plurietnici) ed Elisa Sperotto (voce e chitarra) 

giovedì 20/06: ore 20.00 "Spazio creatività", eremo aperto perchè ognuno possa trovare spazio per scoprire e coltivare i propri talenti

sabato 22 e domenica 23/06: "Ogni cuore canta" seminario con Patrizia Laquidara e Nicoletta Simeone (iscrizione obbligatoria) 

lunedì 24/06: ore 20.45 CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "Comunicare bene per aprirsi al mondo" con Silvia Brusaterra

giovedì 27/06: ore 20.00 "Spazio creatività", eremo aperto perchè ognuno possa trovare spazio per scoprire e coltivare i propri talenti 

venerdì 28/06: ore 20.45 Prove di canto aperte a tutti

sabato 29 e domenica 30/06: ULTIMO WEEK END DEL MESE - Eremo aperto: sabato ore 16.30 "INCONTRO CON LA PAROLA", riflessioni sul vangelo della domenica. Domenica alle 17.00 messa al convento animata col canto e con le riflessioni sul vangelo. 

Per ragioni organizzative chiediamo di avvisare in anticipo della propria partecipazione agli appuntamenti scrivendo a lisolakece@libero.it
Maggiori dettagli saranno poi comunicati durante il mese e comunque sempre disponibili nel blog:http://eremokece.blogspot.it/
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 3713496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

martedì 21 maggio 2019

25/26 - Eremo aperto per l'ultimo week end del mese


L'ultimo week end di ogni mese l'eremo è aperto per diventare la casa di tutti e il 25 e 26 Maggio dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica Elisabetta e Fabrizio accoglieranno le persone che hanno il desiderio di donarsi un tempo di: 

Riflessione - sabato pomeriggio alle 16.30 "Incontro con la parola"; insieme ci lasciamo interrogare dal Vangelo della domenica per far nascere nuovi spunti di riflessione che potranno essere condivisi nella liturgia di domenica alle 17.00 al Convento. 

Condivisione - di spazi, di idee e cibo. 

Movimento - con lavori dentro e fuori e passeggiate lungo i sentieri che circondano l'eremo. 

Parola - nel ritrovo domenica pomeriggio alle 16.00 per organizzare riflessioni e canti. 

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti sia per qualche ora come per l'intero week end. 
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

lunedì 20 maggio 2019

27 maggio - Condivisione dei saperi: "Vivere gli spazi comuni per incontri in sicurezza" con Ezio Zonta

 
L’argomento di questo mese all'eremo di Santa Maria del Cengio è la "responsabilità" e abbiamo scelto di dedicare la serata di "Condivisione gratuita dei saperi" al tema della sicurezza per se stessi, nei confronti degli altri e negli spazi che condividiamo insieme durante le attività di aggregazione.​
 
Il messaggio che si vuole trasmettere, affrontando il tema con il dovuto rispetto e attenzione, è dare una percezione concreta, reale, positiva e non lontana da noi della sicurezza; lo si può fare attraverso un’adeguata informazione ed un coinvolgimento diretto sul campo.​ Non è necessario essere eroi né volontari per azioni estreme, ma persone che rispettino prima di tutto se stessi e, se possibile, aiutino gli altri nel caso possano sorgere delle emergenze.
 
Per chi organizza eventi la sicurezza è un senso di responsabilità nei confronti degli individui che desiderano usufruirne.
 
Nella serata di​ lunedì 27 maggio alle 20.45,​ condotta da​ Ezio Zonta, verranno affrontati argomenti base sulla sicurezza, approfondendo le tematiche relative al sorgere delle emergenze e indicando quali siano i comportamenti e le procedure da mettere in atto.
 
Ezio Zonta​ si diploma nell’anno 1977 all’Istituto Tecnico Industriale Alessandro Rossi di Vicenza (indirizzo meccanico). Nel 1980 consegue il diploma di perito sommozzatore.​
Dopo varie esperienze lavorative, dal 1983 inizia la sua collaborazione come socio, con la qualifica di tecnico, presso una compagnia teatrale di Vicenza.
Negli anni segue la realizzazione di scenografie e la gestione tecnica di spettacoli, che lo portano ad operare, in Italia e in paesi esteri come Argentina, Libano, Uruguay, Francia, Spagna, Germania; diventa responsabile della sicurezza della compagnia, acquisendo una considerevole esperienza per le realtà degli spazi teatrali sempre diversi nelle esibizioni.
Successivamente è responsabile per la gestione di vari festival organizzati all’aperto a Vicenza, sempre seguendo, oltre l’aspetto tecnico, anche quello della sicurezza.​
Dal 2001 diventa coordinatore tecnico del teatro Olimpico di Vicenza, con la qualifica di responsabile di palcoscenico, con delega alla conservazione del monumento storico e referente per la sicurezza degli attori, musicisti e dei tecnici che operano all’interno del teatro, in collaborazione con il Comune di Vicenza - Assessorato alla Cultura e ai Musei Civici.
Dal 2007 a tutt’oggi è Responsabile tecnico e della sicurezza del Teatro Comunale di Vicenza con la qualifica di RSPP - Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.
Dirige l’organizzazione tecnica degli eventi che si svolgono nel teatro, oltre a curare la parte di manutenzione dello stabile e delle tecnologie per la prevenzione e protezione della struttura e delle persone.​
Per gestire la sicurezza ha seguito corsi di specializzazione in tutti i suoi aspetti: aggiornamenti per RSPP, corso per addetto antincendio ad alto rischio con verifica presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Vicenza, corso di formazione per impianti elettrici fuori tensione e lavori elettrici sotto tensione, corso per lavori in quota, corso di addetto al primo soccorso, corso per utilizzo del DAE - defibrillatore manuale esterno.
È referente per la Fondazione Teatro Comunale di Vicenza a livello organizzativo, tecnico e della sicurezza per eventi al di fuori del Teatro Comunale quali: Ciclo spettacoli Classici al teatro Olimpico, festival Vicenza Jazz e le mostre in Basilica Palladiana. Prende parte alle riunioni della Commissione di Vigilanza del Comune di Vicenza per il rilascio delle concessioni di spettacoli ed eventi.

Le​ ​ serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a​ ​ lisolakece@libero.it​
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".​ 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione.​ ​

I posti a disposizione per il parcheggio auto non sono molti, se possibile unisciti a qualche amico, oppure cogli l'occasione per una passeggiata lungo il sentiero che dal Convento arriva all'eremo.

martedì 14 maggio 2019

22 Maggio - "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con PAOLO FIORENZATO ed ELISA SPEROTTO


Ti invitiamo alla meditazione di mercoledì 22 maggio alle 20.45 all'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina. 

Paolo ed Elisa si incontrano all'eremo e dalle loro esperienze in ambito musicale e spirituale nasce il progetto di meditazione “Il risveglio del nome divino che è in noi”: un momento di ascolto e di preghiera, un percorso fatto di suoni, canti e mantra che aiuta a riscoprire e rafforzare dentro di noi la consapevolezza che il Divino ci abita. Campane tibetane e di cristallo, tamburo sciamanico, percussioni, chitarra, canti e voci, lingue antiche e lontane portano ad una dimensione di rilassamento e armonizzazione con il suono dell'Universo. Un universo in cui tutto è vibrazione. 

Paolo Fiorenzato ha iniziato il suo viaggio nei suoni di purificazione con il monaco Thonla Sonan facendo l’esperienza viva nelle radici di questa cultura Tibetana/Nepalese. Ha continuato poi la formazione completa con Albert Rabenstein del centro di terapia del suono e studi armonici di Buenos Aires in Argentina, dove oltre a provare la potenza dell’evoluzione di questi strumenti antichi, ha studiato cos'è il suono e come noi ci relazioniamo. Da molto tempo fa esperienza e sperimentazione personale conducendo momenti di meditazione di gruppo e sedute individuali. 

Elisa Sperotto adora cantare, passione che la accompagna fin dall'infanzia. Durante il suo percorso di studi scopre l'importanza di un approccio alla voce incentrato sul corpo e sulla fisicità. Attualmente sta frequentando il percorso professionale di canto presso la Dalì School of Arts di Vicenza. E' stata voce solista di varie formazioni musicali. Allo studio del canto affianca quello del pianoforte e della chitarra. Propone corsi di strechting energetico e di rilassamento attraverso il canto e il movimento corporeo. 

La serata è a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 

Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è". 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

lunedì 13 maggio 2019

20 Maggio - Camminata meditativa: "Vivere la responsabilità"



La parola che ci accompagna in questo mese è “responsabilità”. 

Siamo responsabili di noi stessi? Siamo responsabili di chi ci sta intorno? Siamo responsabili della terra che ci ospita? E qual è la nostra responsabilità come esseri che cercano di vivere, oltre alla dimensione orizzontale, anche quella verticale, quella che unisce terra e cielo?

Se hai voglia di raccontarci qualcosa di te su questo tema o di ascoltare gli altri, ti aspettiamo lunedì 20 maggio alle 20.45 nel chiostro del Convento di S. Maria del Cengio ad Isola vicentina.

Saliremo assieme all’eremo con passi lenti, in silenzio, in ascolto della natura, di canti e riflessioni.

Indossa abbigliamento e scarpe comode. Il percorso non è impegnativo.

La camminata si farà anche in caso di maltempo tra il chiostro e la chiesa.

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero di telefono 3713496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

venerdì 10 maggio 2019

17 maggio - Triplice meditazione con M.Nicoletta Simeone


La triplice meditazione è un incontro che viene proposto una volta al mese, il venerdì. E' una meditazione in movimento condotta da M. Nicoletta Simeone. 

Perchè triplice? 
Perchè l'intento è di nutrire il piano fisico, mentale e spirituale così che il nostro corpo, la nostra mente e il nostro cuore trovino un equilibrio in noi. 

Come? 
Attraverso esercizi fisici e lavoro di automassaggio, alcune forme di gioco, spiegazioni, visualizzazioni e meditazioni. 

Dove? 
All'eremo di Santa Maria del Cengio Via Lombarda 22 - Isola Vicentina 

Quando? 
Per il mese di Maggio l'appuntamento è venerdì 17 alle 20.45 

Con chi? 
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata. 
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè dimenticate nel corso della vita. La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo. Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate. In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na. 

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è" 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.  

mercoledì 8 maggio 2019

01-02 giugno - Seminario "L'arte del conflitto" con M.Nicoletta Simeone


Ognuno nel camminare la vita, ha le sue prove e incontra le sue difficoltà nella realizzazione del proprio progetto. A volte davanti ad un ostacolo però, è necessario forzare i confini per essere fautori della nostra espansione e giungere alla realizzazione di sè. 
Come ogni eroe, anche noi abbiamo le nostre battaglie da combattere e da bravi guerrieri dobbiamo imparare l'arte per vivere ogni combattimento con onore e sacralità. 
Per questo ti proponiamo Il seminario "L'arte del conflitto" condotto da M.Nicoletta Simeone che si terrà all'eremo di S. Maria del Cengio di Isola Vicentina da sabato 01 dalle ore 14.30 (anche nel dopocena) a domenica 02 giugno alle 17.30 circa. 
E' un'arte che insegna ad entrare nel conflitto per viverlo appieno, da protagonisti, senza temerlo o esserne sopraffatti.
Ci insegna a lottare per inseguire la propria leggenda personale, a vivere con onore e rispetto il combattimento sapendo che è parte della vita.

Il seminario è a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo.

Per chi lo desidera è possibile fermarsi a dormire all'eremo; specifica la richiesta al momento dell'iscrizione. 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione. 
Per la cena di sabato e il pranzo di domenica ognuno porta qualcosa di pronto da condividere.

Cosa portare?
Quaderno, penna, colori, vestiti comodi e scarpe da trekking per eventuali passeggiate. 
L'ospitalità all'eremo è in camere condivise, porta lenzuola o sacco a pelo ed asciugamani personali.

Con chi?
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata. 
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè dimenticate nel corso della vita. La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo. Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate. In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na.

sabato 4 maggio 2019

13 maggio - CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "IL PLAYBACK THEATRE" con la compagnia CAMINANTES


Nel film della tua vita, il protagonista principale sei tu; le persone che incontri, le situazioni che vivi, ruotano attorno a te per aiutarti a costruire la trama della tua storia.
A te sono date la possibilità e la responsabilità di esserne creatore nei diversi “ciack” di ogni giorno, per poi riconoscere che, dietro le quinte della vita, esiste qualcosa di più grande, un unico Sè.

Nella serata di Condivisione gratuita dei saperi di lunedì 13 maggio alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio, proveremo a mettere in scena le nostre storie vivendo l’esperienza del playback theatre.
Il Playback theatre è un'originale forma di teatro di improvvisazione al servizio della comunità, per riscoprire emozioni, libertà e condivisione.
Attraverso il gioco, la sonorizzazione, la narrazione e l'immaginazione creativa, gli attori incontreranno il pubblico e verranno messe in scena le loro storie in uno spazio di ascolto rispettoso e di riconoscimento reciproco, attraverso diverse tecniche di improvvisazione e forme espressive del Playback Theatre.
Il PT favorisce lo sviluppo di competenze relazionali, l'ascolto empatico e la comunicazione creativa, integrando la dimensione emotiva con quella cognitiva, la dimensione individuale con quella sociale: un vero e proprio teatro di comunità.
Spesso la performance parte da un titolo che funge da stimolo per dare avvio ai racconti della serata ma dopo il primo racconto da parte di una persona del pubblico già si capisce che ogni spettacolo è e sarà unico e irripetibile.

La compagnia CAMINANTES è un gruppo informale di persone che si allena a mettere in scena storie di tutti i giorni, ricordi, emozioni, sensazioni provenienti dalla vita di chiunque.
In occasione delle performaces aperte al pubblico i CAMINANTES diventano attori sociali, ossia attori speciali messi al servizio della comunità, per dar valore e dignità estetica alle storie di tutti!
La compagnia è condotta da Andrea Picco, drammaterapeuta e conduttore di teatro sociale e Beatrice Niero, attrice professionista, diplomata al Teatro Piccolo di Milano.

Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it .
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione.

I posti a disposizione per il parcheggio auto non sono molti, se possibile unisciti a qualche amico, oppure cogli l'occasione per una passeggiata lungo il sentiero che dal Convento arriva all'eremo.

martedì 30 aprile 2019

12 maggio: La responsabilità nel condividere un sogno: giornata di lavoro all'eremo aperta a tutti


L'Eremo di Santa Maria del Cengio è il luogo che abbiamo preso a cuore e dove si svolgono la maggior parte delle nostre attività.

E' una casa sulla cima della collina e, come tutte le case, necessita di lavori dentro e fuori per renderla accogliente e abitabile.

Domenica 12 maggio dalle 9.00 del mattino ci troviamo per vivere l'eremo lavorando; se hai voglia di unirti a noi per qualche ora o per tutto il giorno sei il benvenuto!

Uno dei punti cardini del nostro stare insieme è che, lavorando fuori di noi, lavoriamo dentro di noi; e qui il lavoro non manca mai!

Si può scegliere di sistemare gli spazi interni o quelli esterni, il giardino delle piante officinali, il sentiero che arriva fino al Convento e per i più forti c'è tanta legna da tagliare e accatastare.

Sarà un momento per stare in compagnia con gioia, condividendo anche il pranzo con il cibo che ognuno porterà.

Grazie a chi si vorrà unire.
L'Isola che c'è

venerdì 26 aprile 2019

Appuntamenti di Maggio all'Eremo

 
Se immaginiamo che le parole abbiano un colore quale sceglieresti per “responsabilità”?

Potrebbe essere grigio quando ne sentiamo il peso, giallo quando essere responsabili ci dà gioia, rosso quando ne invidiamo la capacità negli altri.

In questo mese all’eremo di Santa Maria del Cengio abbiamo l’opportunità di scoprire il senso di “respons-abilità” come capacità di metterci in dialogo con le situazioni della vita così da viverla in pienezza.

Lo faremo insieme attraverso questi appuntamenti:

domenica 05/05: dalle 10.00 alle 17.30 "Camminare la vita" - 3° gradino: "Direzione" con M.Nicoletta Simeone  

lunedì 06/05: ore 20.45 PREGARE CON IL CORPO - Yoga con Beatrice Maderni

domenica 12/05: La responsabilità nel condividere un sogno: giornata di lavoro all'eremo aperta a tutti

lunedì 13/05: ore 20.45 CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "IL PLAYBACK THEATRE" con la compagnia CAMINANTES

venerdì 17/05: ore 20.45 "TRIPLICE MEDITAZIONE, un modo semplice per entrare in contatto con il sè" con M.Nicoletta Simeone

domenica 19/05: Gita a Cremona, iscrizione obbligatoria

lunedì 20/05: ore 20.45 Camminata meditativa dal chiostro del convento all'eremo: "Vivere la responsabilità"

mercoledì 22/05: ore 20.45 "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con Paolo Fiorenzato (strumenti plurietnici) ed Elisa Sperotto (voce e chitarra) 

venerdì 24/05: ore 20.45 Prove di canto aperte a tutti

sabato 25 e domenica 26/05: ULTIMO WEEK END DEL MESE - Eremo aperto: sabato ore 16.30 "INCONTRO CON LA PAROLA", riflessioni sul vangelo della domenica. Domenica alle 17.00 messa al convento animata col canto e con le riflessioni sul vangelo.

lunedì 27/05: ore 20.45 CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "Vivere gli spazi comuni per incontri in sicurezza" con Ezio Zonta

sabato 01 e domenica 02/06: "L'arte del conflitto" seminario con M.Nicoletta Simeone

Per ragioni organizzative chiediamo di avvisare in anticipo della propria partecipazione agli appuntamenti scrivendo a lisolakece@libero.it

Maggiori dettagli saranno poi comunicati durante il mese e comunque sempre disponibili nel blog:http://eremokece.blogspot.it/

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 3713496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

martedì 23 aprile 2019

27/28 Aprile - Eremo aperto per l'ultimo week end del mese


L'ultimo week end di ogni mese l'eremo è aperto per diventare la casa di tutti e il 27 e 28 Aprile dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica Tatiana accoglierà le persone che hanno il desiderio di donarsi un tempo di: 

Riflessione - sabato pomeriggio alle 16.30 "Incontro con la parola"; insieme ci lasciamo interrogare dal Vangelo della domenica per far nascere nuovi spunti di riflessione che potranno essere condivisi nella liturgia di domenica alle 17.00 al Convento. 

Condivisione - di spazi, di idee e cibo. 

Movimento - con lavori dentro e fuori e passeggiate nella natura in pieno risveglio. 

Parola - nel ritrovo domenica pomeriggio alle 16.00 per organizzare riflessioni e canti. 

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti sia per qualche ora come per l'intero week end. 
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

mercoledì 17 aprile 2019

29 Aprile - Condivisione dei saperi: "La Fiaba...questa sconosciuta" con Lina Cocco


”C’era una volta”…”e vissero tutti felici e contenti”.

Delle fiabe che hanno accompagnato la nostra infanzia, ci sono ben note queste parole che di solito ne contraddistinguono l’inizio e la fine.
Ma quello che sta nel mezzo, lo ricordiamo? O meglio, ne abbiamo compreso il significato nascosto tra le righe?

Le fiabe in realtà possono essere un vero supporto per la nostra crescita interiore, qualcuno le ha definite “medicina per l’anima”, come ci racconterà Lina Cocco nella serata di Condivisione gratuita dei saperi di lunedì 29 Aprile alle 20.45 all'eremo di Santa Maria del Cengio.

“Da sempre mi interesso di fiabe, come lettrice, come mamma, come scrittrice, come raccontatrice.
Senza edulcorarle, le trovo uno dei metodi migliori per educare i bambini a sostenere timori, paure, problemi. Ma, avendo frequentato, per percorsi dolorosi della mia vita, vari corsi di autoconoscenza, rafforzamento di se’ e problem solving, per procedere nel mio cammino, ho iniziato a riconoscere il percorso propedeutico e salvifico della fiaba per adulti. Posso affermare seriamente che la “ fiaba ” mi ha salvato la vita; quindi ho approfondito le mie ricerche in questo senso, completando anche con la valenza olistica i miei studi. Ho tenuto laboratori per bambini adolescenti e adulti."

In questa serata affronteremo gli argomenti dello sviluppo temporale, letterario e storico della fiaba e i vari autori di questo genere.
Porteremo chiarezza sul termine fiaba e sui riti che sono alla base della sua creazione.
Vedremo l'uso di simboli e archetipi e conosceremo le carte del respiro; i partecipanti potranno sceglierne una ciascuno e verificarne la valenza personale.

Lina Cocco è laureata in “Letteratura delle tradizioni popolari” alla facoltà di Lettere moderne a Padova. Ha iniziato ad insegnare al liceo scientifico Nicolò Tron di Schio, continuando poi in istituti secondari di 1° grado della Provincia di Vicenza. Tiene conferenze su vari argomenti: fiaba, tradizioni, migrazioni, emancipazione femminile, temi sociali dei territori. Ha tenuto corsi sulla fiaba e sulle tradizioni in “Laboratori del possibile” finalizzati all’accoglienza e all’inclusione di cittadini extracomunitari. Ha al suo attivo varie pubblicazioni per bambini ed adulti sui temi sopra indicati; ha pubblicato vari articoli in testate locali, provinciali e regionali. Ha scritto libri su temi sociali, tradizionali e molte fiabe su cui tiene nelle scuole di ogni ordine e grado laboratori interattivi.Tiene corsi letterari e di scrittura creativa nelle Università Adulti/ Anziani di Vicenza. Fa parte del gruppo lettura “ Luigi Meneghello” di Malo (VI).E’ diplomata presso l’ “Accademia dell’Essere” di Verona, dove ha acquisito il titolo di Operatore Olistico Integrale, con tesi sulla fiaba come strumento per conoscere se stessi. Ha diplomi di varie discipline olistiche. Tiene serate e corsi sulla fiaba per adulti usando le Carte del Respiro di sua creazione. Dal 2000 al 2002 responsabile presso Fondazione Teatro Civico della stagione teatrale e musicale di Schio. Dal 2004 al 2014 è stata assessore nel comune di Schio (VI) all’Istruzione e alla Città dei bambini. Tiene laboratori, corsi e serate sui significati simbolici ed archetipici di esegesi delle fiabe e laboratori di introspezione personale, finalizzati anche all'accoglienza. Presenta libri di vari autori.

Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione. 

mercoledì 10 aprile 2019

19 maggio - Gita a Cremona


Vuoi venire in gita con noi?
Stiamo organizzando per domenica 19 maggio una giornata nella città di Cremona, celebre in tutto il mondo per alcune eccellenze quali il saper fare liutario, patrimonio immateriale dell'umanità secondo l'UNESCO e il torrone. 
Sarà una visita interessante della città e dei suoi monumenti, sempre nell'ottica dei nostri viaggi che sono un percorso dentro e fuori di sè, un camminare attraverso opere da guardare con occhi nuovi.

Ti chiediamo di darci conferma entro il 30 aprile scrivendo a lisolakece@libero.it, per poterci organizzare.

Seguirà il programma con orari e dettagli alle persone iscritte.

Il costo indicativamente sarà di €. 40 per gli adulti - €. 35 per i ragazzi fino a 10 anni; è obbligatorio essere soci dell'Associazione "L'Isola che c'è" e il costo della tessera è di 15 €. annui.
E' richiesto un acconto di €. 20 per la prenotazione delle visite e del pullman da versare eventualmente anche tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate:

IBAN: IT45Q0311111800000000000845
UBI Banca filiale S.Lazzaro, 179 - 36100 Vicenza
intestato ASSOCIAZIONE L'ISOLA CHE C'E'

lunedì 8 aprile 2019

16 Aprile - "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con PAOLO FIORENZATO ed ELISA SPEROTTO


Ti invitiamo alla meditazione di martedì 16 Aprile all'Eremo di Santa Maria del Cengio di Isola Vicentina. 

Paolo ed Elisa si incontrano all'eremo e dalle loro esperienze in ambito musicale e spirituale nasce il progetto di meditazione “Il risveglio del nome divino che è in noi”: un momento di ascolto e di preghiera, un percorso fatto di suoni, canti e mantra che aiuta a riscoprire e rafforzare dentro di noi la consapevolezza che il Divino ci abita. Campane tibetane e di cristallo, tamburo sciamanico, percussioni, chitarra, canti e voci, lingue antiche e lontane portano ad una dimensione di rilassamento e armonizzazione con il suono dell'Universo. Un universo in cui tutto è vibrazione. 

Paolo Fiorenzato ha iniziato il suo viaggio nei suoni di purificazione con il monaco Thonla Sonan facendo l’esperienza viva nelle radici di questa cultura Tibetana/Nepalese. Ha continuato poi la formazione completa con Albert Rabenstein del centro di terapia del suono e studi armonici di Buenos Aires in Argentina, dove oltre a provare la potenza dell’evoluzione di questi strumenti antichi, ha studiato cos'è il suono e come noi ci relazioniamo. Da molto tempo fa esperienza e sperimentazione personale conducendo momenti di meditazione di gruppo e sedute individuali. 

Elisa Sperotto adora cantare, passione che la accompagna fin dall'infanzia. Durante il suo percorso di studi scopre l'importanza di un approccio alla voce incentrato sul corpo e sulla fisicità. Attualmente sta frequentando il percorso professionale di canto presso la Dalì School of Arts di Vicenza. E' stata voce solista di varie formazioni musicali. Allo studio del canto affianca quello del pianoforte e della chitarra. Propone corsi di strechting energetico e di rilassamento attraverso il canto e il movimento corporeo. 

La serata è a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 

Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è". 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

giovedì 4 aprile 2019

12 Aprile - Triplice meditazione con M.Nicoletta Simeone



La triplice meditazione è un incontro che viene proposto una volta al mese, il venerdì. E' una meditazione in movimento condotta da M. Nicoletta Simeone. 

Perchè triplice? 
Perchè l'intento è di nutrire il piano fisico, mentale e spirituale così che il nostro corpo, la nostra mente e il nostro cuore trovino un equilibrio in noi. 

Come? 
Attraverso esercizi fisici e lavoro di automassaggio, alcune forme di gioco, spiegazioni, visualizzazioni e meditazioni. 

Dove? 
All'eremo di Santa Maria del Cengio Via Lombarda 22 - Isola Vicentina 

Quando? 
Per il mese di Aprile l'appuntamento è venerdì 12 alle 20.45 

Con chi? 
M. Nicoletta Simeone è Counsellor relazionale e formatrice in corsi di ricerca personale e crescita interiore volti a favorire una riconnessione con la propria essenza attraverso lo scioglimento dei blocchi che nel tempo l’hanno imprigionata. 
Applica il percorso in Storia dell'arte e Archeologia Medievale alla relazione d'aiuto. Accompagna la persona a compiere un vero e proprio scavo archeologico in se stessa e nel suo albero genealogico per ritrovare le parti di sè dimenticate nel corso della vita. La sua è una formazione prima "mentale" (ha frequentato il liceo classico "A. Pigafetta" di Vicenza e si è laureata in Lettere con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Padova), poi "fisica" studiando massaggio in diverse scuole e approfondendo il massaggio thailandese vivendo 6 mesi in Thailandia, da sempre "emozionale" vivendo. Ha approfondito la sua relazione con l'universo imparando dalla coltivazione delle piante officinali, la raccolta di erbe spontanee e la trasformazione in liquori, tisane e marmellate. In questi ultimi anni si è dedicata allo studio della Cabala, alla simbologia delle lettere ebraiche e dell'albero della vita. Propone seminari che portano le persone a prendere familiarità con simboli e linguaggi antichi, unendo la simbologia presente nella storia dell’arte alla ricerca interiore. Aiuta ad ampliare la conoscenza di se stessi e del mondo attraverso gite in città, musei e chiese e percorsi nella natura. Propone incontri in cui attraverso lo stretching e lavori sul corpo invita a conoscere il proprio corpo e ascoltarne i messaggi. Ha ideato un percorso "Camminare la vita" a sei incontri di una domenica l'uno, in cui ogni partecipante è chiamato a far luce su alcuni aspetti della propria vita, come la propria capacità di fare delle scelte e prendere una direzione che dia senso al proprio vissuto. E’ presidente dell'associazione "L'Isola che c'è" che gestisce l'eremo di S. Maria del Cengio a Isola Vic.na. 

E' necessaria la prenotazione scrivendo a lisolakece@libero.it; è richiesto un contributo responsabile. 
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è" 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.  

martedì 2 aprile 2019

8 Aprile - Camminata meditativa "Il nuovo: possibilità ed emozioni da accogliere o lasciare andare"


Tutto in questo tempo sa di nuovo: la terra pulsa, le piante si ricoprono di un verde tenero, il sorriso del sole ci chiama ad uscire.

Riesci a lasciarti avvolgere dal nuovo che avanza o ti tiri indietro di qualche passo perché il chiuso dell’inverno è più sicuro?

Sai camminare passi nuovi ogni giorno, onorando il vecchio che va lasciato morire?

Se hai voglia di raccontarci qualcosa di te su questo tema o se vuoi ascoltare le riflessioni degli altri ti aspettiamo l’8 aprile alle 20.45 nel chiostro del Convento di S. Maria del Cengio ad Isola Vicentina.

Saliremo assieme all'eremo con passi lenti nel rispetto del buio che è il grembo di ogni nuovo. Ascolteremo canti e riflessioni.

Indossa abbigliamento e scarpe comode. Il percorso non è impegnativo.

La camminata si farà anche in caso di maltempo tra il chiostro e la chiesa.

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero di telefono 3713496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

giovedì 28 marzo 2019

18/19/20 Aprile - Ritiro di Pasqua all'eremo


Ti segnaliamo la possibilità di condividere il tempo della Pasqua con noi all'eremo. Sono tre giorni che ci aiuteranno a dare significato a questo momento di passaggio dall'inverno alla primavera, dal buio alla luce, dalla morte alla resurrezione, dalla prigionia alla liberazione
In questi giorni, giovedì, venerdì e sabato vivremo secondo uno stile di vita che dà priorità ad un tempo con se stessi (ci sarà silenzio durante la notte fino alla mattina alle 9), un tempo per se stessi (dalle 14.00 alle 16.00 in silenzio ognuno si dedicherà a quello che più desidera, tempo di scrivere, leggere, dipingere, ricamare…..), un tempo con gli altri (lavoro condiviso fuori e dentro di noi, passeggiate e raccolta erbe), un tempo di riflessione (dalle 17.00 alle 18.30, momento condotto da M. Nicoletta Simeone: quest’anno il tema sarà la conoscenza del rito di Pesach, la Pasqua ebraica, la liberazione dalla schiavitù), il tempo del rito (le celebrazioni sono alla sera alle 20.30 al monastero a cui andremo a piedi attraverso il bosco).

Il filo che seguiremo è la ritualità della festa di Pèsach o Pesah che è una festività ebraica che ricorda la liberazione del popolo ebraico dall’Egitto e l’uscita verso la Terra Promessa. Anche noi guarderemo il nostro essere prigionieri in terra straniera e il nostro desiderio di tornare a casa. 

Questa festa che ricorda la cena rituale celebrata nella notte fra il 14 e il 15 del mese di Nisan in ricordo di quella che aveva preceduto la liberazione dalla schiavitù in Egitto, detta anche Festa dei Pani non lievitati (o Festa dei Pani Azzimi) trae origine da un'antica festa per il raccolto delle prime spighe d'orzo e il loro utilizzo per preparare focacce senza lasciare il tempo necessario per il formarsi di nuovo lievito e così ottenere la fermentazione della nuova farina. La pesach, quindi, segna il principio della primavera ed è anche chiamata Chag haaviv, cioè "festa della primavera". 

Per questo vivremo alcuni momenti insieme: 
Giovedì 18 alle 10: incontro di panificazione con Marzia Lovato: il senso della lievitazione, facciamo il pane.
Venerdì 19 alle 10: passeggiata con raccolta di erbe con M. Nicoletta Simeone: erbe spontanee a tavola.
Sabato 20 alle 10: laboratorio nella natura: creiamo bellezza nella bellezza.

E’ possibile sia partecipare in modo completo all'esperienza rimanendo anche a dormire, sia venire per qualche giorno o qualche ora. Ognuno sceglierà secondo le proprie possibilità di lavoro ed esigenze familiari. 

Conferma la tua presenza quanto prima in particolar modo per il pernottamento scrivendo a lisolakece@libero.it
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è". 
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione.

mercoledì 27 marzo 2019

Appuntamenti di Aprile all'Eremo


“C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole,
anzi d'antico: io vivo altrove, e sento
che sono intorno nate le viole.”

Così G. Pascoli nella poesia "L’aquilone" descrive la sensazione del risveglio di una mattina di primavera percepita e vissuta con il cuore aperto all'ascolto della natura che cambia.
Nel mese di aprile ci interroghiamo sulla nostra capacità di essere nuovi, come fa la natura, lasciando la vecchia corazza che ci ha protetto dal freddo invernale, per aprirci al gusto di un tempo che cambia e ci sorprende. 
Il nuovo a volte ci travolge e ci rende entusiasti della vita, altre volte ci fa paura, perché porta con sé la necessità di fare spazio e di attraversare la morte del vecchio, dell’abitudine che è un’area confortevole, ma spesso poco vitale.
Per lasciarci coinvolgere dalla possibilità del cambiamento, ci aspettano diversi appuntamenti che ti ricordiamo di seguito.

lunedì 01/04: ore 20.45 PREGARE CON IL CORPO danze sacre con Nicoletta Marzi

domenica 07/04: dalle 10.00 alle 17.30 "Camminare la vita" - 2° gradino: "Benedizione e Perdono" con M.Nicoletta Simeone 

lunedì 08/04: ore 20.45 Camminata meditativa dal chiostro del convento all'eremo: Il nuovo: possibilità ed emozioni da accogliere o lasciare andare.

venerdì 12/04: ore 20.45 "TRIPLICE MEDITAZIONE, un modo semplice per entrare in contatto con il sè" con M.Nicoletta Simeone

lunedì 15/04: ore 21.00 al Convento "Rito di riconciliazione comunitaria"

martedì 16/04: ore 20.45 "Meditazione per il risveglio del nome divino che è in noi" con Paolo Fiorenzato (strumenti plurietnici) ed Elisa Sperotto (voce e chitarra)

da giovedì 18/04/ a sabato 20/04: Ritiro di Pasqua all'eremo; la ritualità della festa di Pèsach

dal 22/04 al 25/04: Pellegrinaggio sulla via di S.Francesco; nuovi passi da Narni a Poggio Bustone

sabato 27 e domenica 28/04: ULTIMO WEEK END DEL MESE - Eremo aperto: sabato ore 16.30 "INCONTRO CON LA PAROLA", riflessioni sul vangelo della domenica. Domenica alle 17.00 messa al convento animata col canto e con le riflessioni sul vangelo. 

lunedì 29/04: ore 20.45 CONDIVISIONE GRATUITA DEI SAPERI: "La Fiaba....questa sconosciuta" con Lina Cocco

Per ragioni organizzative chiediamo di avvisare in anticipo della propria partecipazione agli appuntamenti scrivendo a lisolakece@libero.it
Maggiori dettagli saranno poi comunicati durante il mese e comunque sempre disponibili nel blog: http://eremokece.blogspot.it/

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 3713496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

lunedì 25 marzo 2019

30/31 Marzo - Eremo aperto per l'ultimo week end del mese



L'ultimo week end di ogni mese l'eremo è aperto per diventare la casa di tutti e il 30 e 31 marzo Micaela e Sara ne saranno le custodi. 
In particolare modo in questo fine mese c'è bisogno del nostro lavoro e sabato dalle 9.00 ci troviamo per raccogliere la legna da tagliare e accatastare; se hai voglia di unirti a noi sei il benvenuto.

Nel weekend c'è sempre lo spazio anche per dedicarsi momenti di:

Riflessione - sabato pomeriggio alle 16.30 "Incontro con la parola"; insieme ci lasciamo interrogare dal Vangelo della domenica per far nascere nuovi spunti di riflessione che potranno essere condivisi nella liturgia di domenica alle 17.00 al Convento. 

Condivisione - di spazi, di idee e cibo. 

Movimento - con lavori dentro e fuori e passeggiate nella natura in pieno risveglio. 

Parola - nel ritrovo domenica pomeriggio alle 16.00 per organizzare riflessioni e canti. 

La possibilità di vivere l'eremo è aperta a tutti sia per qualche ora come per l'intero week end. 
Per informazioni scrivi a lisolakece@libero.it

Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260 intestato all'associazione "L'Isola che c'è"

lunedì 18 marzo 2019

25 Marzo - Condivisione dei saperi "L'esperienza di andare lontano: Etiopia e Laos" storie di viaggio con Davide Bergozza e Matteo Zattra


Il viaggio porta con sé la magia e la possibilità di essere trasformati da qualcosa di nuovo, l’opportunità di spostarci di pochi passi o anche di andare lontano dal paese in cui abitiamo, partendo per un lungo cammino.
Il 25 marzo alle 20.45 all'Eremo di Santa Maria del Cengio, Matteo e Davide condivideranno con noi la loro personale esperienza in luoghi lontani, Etiopia e Laos; ci racconteranno dell’incontro con tradizioni, persone, culture, paesaggi, storie diverse ed arricchenti.
Ce ne faranno dono e avremo anche noi la possibilità di ampliare il nostro sguardo e di essere viaggiatori per un po’.

Matteo Zattra è un falegname di 37 anni di Isola vicentina, ha fatto esperienze di volontariato, sempre in ambito di falegnameria, costruendo e facendo manutenzione di oggetti in legno nelle scuole in Terra Santa e in Etiopia. La sua esperienza gli ha permesso di lavorare e vivere con le persone del posto, creando amicizie e conoscendone usi e costumi.
Davide Bergozza, fa parte dell'organico della scuola di escursionismo “G. Pieropan” del Cai di Vicenza. Ha percorso il cammino di Santiago (via francese) e accompagna gruppi di pellegrini lungo il cammino "Di qui passò Francesco". Ha viaggiato In Himalaya e nella Cordigliera delle Ande in autonomia. Questo in Indocina è il suo terzo viaggio extra europeo.

Le serate di condivisione dei saperi sono gratuite e a numero chiuso, conferma la tua presenza scrivendo a lisolakece@libero.it.
Per partecipare alle attività proposte è necessario essere tesserati con l'associazione "L'Isola che c'è".
Per ulteriori informazioni o indicazioni puoi contattare il seguente numero 371 3496260, intestato all'associazione.